E’ stato raggiunto un accordo con la Russia per un corridoio umanitario per evacuare i civili da Mariupol oggi. E’ questo l’annuncio di un funzionario ucraino.

Si tratta del primo accordo del genere da sabato, ha affermato la vice premier ucraina, Iryna Vereshchuk. “Siamo riusciti a raggiungere un accordo preliminare (con i russi) su un corridoio umanitario per donne, bambini e anziani”, queste le parole su Telegram del vice primo ministro ucraino Iryna Vereshchuk

“Data la catastrofica situazione umanitaria a Mariupol, è in questa direzione che concentreremo i nostri sforzi oggi. Siamo riusciti a concordare in anticipo un corridoio umanitario per donne, bambini e anziani”, ha detto Vereshchuk. I civili sono invitati a radunarsi alle 14 locali e la colonna procederà quindi a Zaporizhzhia via Berdyansk. “A causa della situazione di sicurezza molto difficile, possono verificarsi cambiamenti durante il corridoio. Quindi, si prega di seguire gli annunci ufficiali pertinenti. Faremo del nostro meglio per far funzionare tutto correttamente”, ha aggiunto la vice premier ucraina.

Potresti leggere

Covid, è boom: aumentano i ricoveri. Circa un milione di persone positive

Sono 86.334 i nuovi contagi da Covid registrati nelle ultime 24 ore,…

Bomba teatro Mariupol, il bilancio: “Nessun morto e un ferito grave”

Nessun morto e un ferito grave nell’attacco al teatro rifugio di Mariupol:…

Papa incontra mogli dei combattenti del Battaglione Azov

– Al termine dell’udienza generale in Piazza San Pietro, al momento del…