Blitz questa mattina all’alba contro la camorra. I Carabinieri del Raggruppamento Operativo Speciale hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare, emessa il 9 aprile 2022 dal gip di Napoli, nei confronti di 57 indagati.

Per 36 persone è stato disposto l’arresto in carcere, per 16 gli arresti domiciliari e per 5 divieto temporaneo di esercitare attività d’impresa. Sono tutti gravemente indiziati a vario titolo, di associazione mafiosa, estorsione, impiego di denaro, beni o utilità di provenienza illecita, autoriciclaggio, fittizia intestazione di beni, corruzione, porto e detenzione illegale di armi da fuoco, ricettazione, favoreggiamento, reati aggravati dalla finalità di agevolare il clan Moccia.

Contestualmente, il Gruppo d’Investigazione sulla Criminalità Organizzata della Guardia di Finanza ha eseguito ulteriori 2 misure del divieto temporaneo di esercitare attività d’impresa e un decreto di sequestro preventivo d’urgenza di beni mobili, immobili e di quote societarie per un valore di circa 150 milioni di euro.

Potresti leggere

Elezioni, corsa a depositare le liste: ecco i simboli pazzi

  Si è aperta la corsa al deposito al Viminale dei simboli…

Appalti truccati e corruzione, nove misure cautelari tra Napoli e provincia

Sono indiziate, a vario titolo, dei reati di corruzione, induzione indebita a…

Grillo a cena con Conte: “Mai messa in dubbio sua leadership”. M5S presenta ricorso contro sospensiva del Tar

Beppe Grillo ha ribadito la sua fiducia a Giuseppe Conte dopo essere…