Nella città di Makiivka occupata dai russi, nella regione di Donetsk, una famiglia di otto persone è stata uccisa ieri con colpi di pistola alla testa: tra le vittime ci sono tre bambini di 1, 7 e 9 anni.

Lo riferiscono i media ucraini citando canali Telegram russi secondo cui gli omicidi sono avvenuti nel quartiere di Chervonogvardeisky. Subito dopo – scrive Unian – persone armate con fucili d’assalto sono fuggite in auto.

I media ucraini ricordano che a novembre soldati russi hanno sparato a una famiglia con due figli nella regione di Zaporizhzhia dopo che il marito aveva cercato di difendere la moglie dalle molestie dei militari.

Potresti leggere

Giornalista francese ucciso in guerra: documentava l’evacuazione dei civili

Lavorava come videoreporter per la rete francese BFMTV: è stato ucciso dalle…

Guerra e gas, la Russia annuncia: “Inizia grande tempesta globale”

Sta iniziando una “grande tempesta globale” derivante dalle azioni dell’Occidente. Parole di Dmitrij…

“Soldati russi oggetti torturati dalle forze ucraine”, l’ultima accusa dalla Russia

Il Comitato di inchiesta russo ha aperto un’indagine sulle presunte torture ai…