Parli alla Russia e al mondo nel 75esimo giorno di guerra. Parli in occasione della parata del 9 maggio, particolarmente sentita a Mosca perché viene celebrata la vittoria dell’Unione Sovietica sul nazismo. Definisci un “orrore” una “guerra globale” ma intanto in Ucraina tra soldati e civili le vittime hanno abbondantemente superato le 50mila unità. Provi a spiegare che l’invasione è partita per difendersi da quella che l’Occidente e la Nato stavano “apertamente preparando” al Donbass e alla Crimea. Ma l’attenzione dei più curiosi si sposta su un dettaglio, un capo d’abbigliamento, una cravatta che Vladimir Putin oggi ha sfoggiato.

Chi l’ha produce la cravatta indossata da Putin? Maurizio Marinella, imprenditore napoletano, il cui marchio è famoso in tutto il mondo in tema di cravatte sartoriali. Intervenuto a “Un giorno da Pecora” su Rai Radio 1, Marinella ha spiegato che il presidente russo ha indossato oggi una cravatta “di un modello punta a spillo blu e bianco, forse regalatagli da Silvio Berlusconi o forse facente parte di uno stock mandato a Putin” in passato.

L’ultima fornitura partita da Napoli in direzione Cremlino “risale a circa un anno fa, tra cui questo modello che gli era stato spedito in grandi numeri”. Marinella spiega infatti che negli ultimi anni ha mandato a Putin circa “3-400 cravatte di cui una gran parte regalate da Berlusconi che è stato il creatore e divulgatore del suo modello“. Una cravatta che costa circa 130 euro. “Cravatte che  vengono controllate a fondo per verificare che siano sicure perché viene fatto un controllo, vengono aperti i pacchi, controllati per vedere che nelle cravatte non ci siano microspie ed altro, anche col metal detector”.

Non solo Putin e Silvio Berlusconi, che Marinella ha definito il suo cliente più “devastante”, la sue cravatte nel corso degli anni sono state indossate dai maggiori capi di Stato e di governo. Nello store che si trova alla Riviera di Chiaia, a pochi passi dal lungomare di Napoli, sono presenti le lettere di Emmanuel Macron, Donald Trump, Nicolas Sarkozy, Benjiamin Netanyahu, re Juan Carlos, Bill Clinton, Giorgio Napolitano, Francesco Cossiga, Giulio Andreotti e Vittorio Emanuele di Savoia.

Potresti leggere

Dramma in azienda, operaio muore ustionato: a 36 anni lascia moglie e figli piccoli

Aveva 36 anni ed è morto dopo due giorni di agonia al Centro Grandi…

Meloni incontra Macron, dall’Eliseo: “Da Parigi continueremo vigilanza e atteggiamento esigente”

Primo incontro tra il premier Giorgia Meloni e il presidente francese Emmanuel…

Auto contro muro nella notte a Roma, muore l’attrice Ludovica Bargellini: aveva 35 anni

Incidente mortale questa notte a Roma. A perdere la vita è stata…