A otto anni si è allontanato da casa, ha preso un treno della linea 2 della metropolitana, ha effettuato numerose fermate prima di essere preso in custodia dalla polizia che poco prima aveva ricevuto la segnalazione dal capotreno. E’ quanto successo a Napoli domenica sera 8 maggio. Nel giorno della festa della mamma un bambino di nazionalità libica è uscito da solo di casa per motivi al momento sconosciuti, approfittando probabilmente di un attimo di distrazione dei genitori.

Ha girovagato per un po’ prima di recarsi alla stazione di Pozzuoli, comune in provincia di Napoli, dove è salito a bordo di un treno della metropolitana attraversando buona parte della città partenopea con i genitori che, disperati, si sono presentati dai carabinieri per segnalarne la scomparsa. Contemporaneamente, il capotreno del convoglio metropolitano 20995 (Pozzuoli-Napoli San Giovanni Barra), partito da Pozzuoli, segnalava la presenza a bordo di un minore non accompagnato.

Ad attenderlo, nella Stazione di Piazza Garibaldi, la pattuglia della polizia ferroviaria. Accudito, rifocillato e tranquillizzato dai poliziotti, il bambino ha riferito di essersi allontanato da casa nel tardo pomeriggio, per poi perdersi. Tanta paura per i genitori che sono corsi subito in stazione per riabbracciare il figlio. Lieto fine e ramanzina per il piccolo viaggiatore.

Potresti leggere

Strage di Cutro, un pescatore testimone: “Persone a bordo segnalavano SOS con i cellulari”

“Ho notato a poche centinaia di metri dalla riva del mare un…

Rissa in strada nel Napoletano, 16enne gravissimo in ospedale

E’ ricoverato in fin di vita il ragazzino di 16 anni che…

Studentessa abusata in ambulanza, il racconto dell’orrore: “Mi diceva o vomiti o ti masturbi”

Una testimonianza resa tra le lacrime agli investigatori. La studentessa universitaria di…