L’Italia continua a fare i conti con Caronte, l’anticiclone africano che da giorni ormai tiene in scacco tutto il Paese, non dando tregua. Nonostante nel Nord Italia ci siano stati rovesci sparsi, questi non hanno risolto il problema della siccità. L’ondata di calore record che sta interessando l’Italia però sembra avere le ore contate.

Nel corso di questa nuova settimana le cose potrebbero cambiare rapidamente. Secondo le previsioni di Meteo.it la giornata odierna trascorrera’ ancora all’insegna del gran caldo a causa di una nuova pulsazione della rovente alta pressione africana che abbraccera’ buona parte del bacino del Mediterraneo. Vista l’origine delle masse d’aria, ovvero l’interno del Deserto del Sahara, raggiungeremo il picco di questa ennesima ondata calda; le temperature si porteranno ben oltre le medie climatiche con punte massime sopra i 35° soprattutto in Val Padana, sulle zone interne delle due Isole maggiori (qui addirittura si potrebbero superare i 40 C) e su parte del Centro (39 C a Firenze e Roma). Ma tra il pomeriggio e la serata, l’ingresso di aria piu’ fresca e instabile in quota pilotata da una depressione centrata sul Nord Europa, provochera’ un rapido break temporalesco sull’arco alpino e sulle vicine pianure di Piemonte, Lombardia e Veneto.

Tra la tarda serata di mercoledi’ 6 e giovedi’ 7 luglio la discesa di correnti piu’ fresche dall’Europa nord-orientale provochera’ un vero e proprio ribaltone sul fronte meteo, dando il via a uno sblocco configurativo. Visti i forti contrasti termici tra l’aria preesistente, arroventata dai giorni precedenti, e quella nuova in arrivo, decisamente piu’ fresca, non si esclude il rischio di fenomeni anche di forte intensita’ con la possibilita’ pure di locali grandinate e colpi di vento dapprima ancora una volta sulle regioni del Nord; poi, entro venerdi’ 8 luglio, il peggioramento arriverà verso le regioni del Centro-Sud, provocando rovesci temporaleschi anche di forte intensita’. Contestualmente le temperature subiranno una sensibile diminuzione, grazie ai venti dai quadranti settentrionali, con un crollo anche di 10 gradi.

Potresti leggere

Ucraina, bombe sull’aeroporto di Melitopol. Kiev ammette: “La Russia può prendere Lysychansk”

Potenti esplosioni intorno alle tre di notte nel perimetro dell’aeroporto di Melitopol,…

Nicola Zingaretti duro contro i ‘no vax’: “Invitare i giovani a non vaccinarsi è come disertare in guerra”

E’ duro Nicola Zingaretti in un’intervista per il Corriere della Sera rispetto…

L’addio di Mara Carfagna

Mara Carfagna, ministra per il Sud, lascia Forza Italia, dopo quasi vent’anni…