Pandemia, allarme dell'Oms per i bambini: "Calo delle vaccinazioni di routine per l'infanzia"

La pandemia di Covid-19 ha interrotto l’accesso alle vaccinazioni di routine dell’infanzia, lasciando in tutto il mondo milioni di bambini a rischio di morbillo e altre malattie mortali.

Lo scorso anno infatti, riporta la Afp, sono stati 23 milioni i bambini che hanno perso i vaccini di base per l’infanzia, poiché i servizi sanitari di routine sono stati colpiti in tutto il mondo dalle restrizioni volte a controllare la pandemia di Covid-19 e molti genitori hanno evitato i presidi ospedalieri per paura del virus.

Si tratta del numero più alto in oltre un decennio e di 3,7 milioni in più rispetto al 2019, secondo i dati pubblicati giovedì dall’Organizzazione mondiale della sanità e dall’Unicef, l’agenzia delle Nazioni Unite per l’infanzia. E il forte calo delle vaccinazioni di routine arriva quando molti paesi hanno iniziato ad allentare le restrizioni anche se la pandemia è tutt’altro che finita. Ciò potrebbe non solo aumentare la trasmissione del virus Sars-Cov2, ma anche di consentire la diffusione di malattie altrimenti prevenibili con i vaccini.

Questo perché le restrizioni anti-Covid in molti paesi hanno fino ad ora costituito anche un ‘cuscinetto’ che protegge i bambini non vaccinati dall’esposizione alle comuni malattie infantili. “Quest’anno potremmo trovarci di fronte a una tempesta perfetta”, ha detto Kate O’Brien, capo del dipartimento vaccini e immunizzazione dell’Oms.

Potresti leggere

Vaccini ai turisti, risponde presidente Regione Toscana: “Perché no, se arrivano più dosi sì”

“Se si crea un meccanismo compensativo dei Vaccini tra le regioni, visto…

Green Pass, si cerca l’accordo. La Lega frena

Sono in arrivo le convocazioni per le riunioni del Comitato tecnico scientifico…

Falsi permessi di soggiorno, sgominata associazione a Napoli: arrestato anche dipendente comunale

Terremoto al Comune di Napoli. Un dipendente di una delle Municipalità partenopea…