Aiuto, sono sola, ho fame, non mangio da due giorni!”. Sono le parole pronunciate al telefono da una donna di 86 anni che da tempo, dopo la morte del marito, vive da sola nella sua abitazione ad Afragola, popoloso comune a nord di Napoli. La nonnina, che per oltre 48 ore non ha buttato già un boccone né rispettato la tabella di marcia imposta dal suo medico di base, ha deciso di chiedere aiuto ai carabinieri della locale stazione. I suoi problemi cardiaci non potevano più aspettare, lo stesso la sua solitudine e la sua fame.

Ha chiesto aiuto ai militari dell’Arma, come quelli della fiction che seguiva sempre con gli attori Manuela Arcuri, Ettore Bassi e Lorenzo Crespi. I militari non hanno dovuto pensarci su due volte, hanno preso nota dell’indirizzo e del piano e sono partiti. A bussare al citofono due giovani carabinieri, ad accoglierli una donna anziana sul cui volto è spuntato un sorriso.

“Non mangio da 2 giorni”, “non ho preso le compresse e non sono riuscita nemmeno a riassettare”. Avrebbe detto questo, con quel pizzico di imbarazzo d’altri tempi. Con il fiato di una donna che ha dovuto per troppo tempo caricarsi vita e sacrifici sulle spalle. E così la nonnina si è accomodata e ha iniziato a raccontare la sua storia. Intanto i carabinieri, insieme all’uniforme hanno indossato anche grembiule da cuochi. Le hanno preparato un’insalata, raccogliendo quello che era rimasto in frigo, le hanno sbucciato una mela e hanno atteso che l’86enne terminasse il pranzo. Niente caffè, quello “fa male allo stomaco”.

Poi le hanno sistemato casa, seguendo divertiti le indicazioni dell’anziana. Due angeli in uniforme che per qualche ora le hanno regalato uno spiraglio di luce in una tetra solitudine. L’opera dei carabinieri di Afragola non si è limitata a questo. Hanno attivato i servizi sociali e i familiari della donna e sono al vaglio eventuali mancanze nei suoi riguardi. Intanto, ciò che è certo è che la sua storia sarà seguita quotidianamente: una sorta di affettuosa adozione a distanza. Sarà poi affidata nelle mani di persone competenti che le faranno mancare nulla.

Potresti leggere

Brunilda uccisa a coltellate sotto casa, l’assassino: “Il motivo? Emarginato in città”

Uccisa per “vendetta” nei confronti della società di Vittoria che “l’aveva emarginato”.…

Camorra, killer confessa e ammette errore: “Non volevo uccidere l’operaio di Ponticelli”

Non doveva morire ma chi l’ha ucciso per errore era probabilmente strafatto…

Domenico Biscardi positivo al Covid dopo la morte, il diretto del 118: “Nessun complotto”

Domenico Biscardi positivo al tampone per il covid-19 effettuato post mortem ma “non…