L’ex presidente Mps, Giuseppe Mussari, ha parlato della morte di David Rossi, ex responsabile Comunicazione della banca deceduto il 6 marzo 2013 dopo essere precipitato da una finestra del suo ufficio a Siena, in circostanze mai chiarite.

Lo ha fatto, dopo 10 anni di silenzio, davanti alla commissione parlamentare di inchiesta che intende fare luce sulla vicenda. “Non riconosco David, quello non era il suo modo di esprimersi” ha inoltre sottolineato in riferimento ai biglietti d’addio trovati nel cestino dello studio, diretti alla moglie Antonella Tognazzi, scritti prima di morire.

Neanche la mail con oggetto “Help, stasera mi suicido sul serio, aiutatemi!!!”, inviata all’ad Viola il 4 marzo 2013 non è nello stile che caratterizzava David Rossi. “Queste valutazioni, fatte da una persona che lo conosceva bene, sono un passaggio significativo ed importante per trovare la verità sulla sua morte” ha dichiarato Walter Rizzetto, deputato di Fratelli d’Italia e componente della commissione d’inchiesta.

Mussari ha ricostruito l’amicizia e i rapporti con David Rossi in un’audizione durata quasi 4 ore. Fu suicidio, chiedono i commissari? Mussari non risponde a questa domanda, ma assicura di essere schierato con la vedova nella ricerca della verità sulla morte dell’amico. La vedova sostiene che il marito sia stato ucciso. “Da parte mia, da chi ha nutrito quel tipo di rapporto così da definirlo fraterno e non in senso massonico, non posso rimanere indifferente a una moglie che si batte come si batte Antonella o ai fratelli che continuano a chiedere giustizia, chiarezza” ha sottolineato. “Non posso rimanere indifferente e non posso che stare dalla loro parte ignorando le ragioni che li muovono, ma ci sono per scelta ontologica, per essenza della mia natura in relazione al rapporto che avevo con David, non posso stare da un’altra parte” spiega.

Potresti leggere

Motorino contro cinghiale, conducente sbalza a terra: muore uomo di 48 anni in provincia di Firenze

Si schianta con il motorino contro un cinghiale, muore un uomo di…

Coppia litiga e dimentica neonata in auto, l’allarme di una commessa e l’intervento dei carabinieri

Loro litigavano e la figlia di appena due mesi era chiusa in…

Ritrovata l’auto rubata a Kvaratskhelia

Rubata e ritrovata nel giro di poche ore l’auto noleggiata mesi fa…