Grave lutto per Fabio Liverani. L’ex centrocampista, oggi allenatore del Cagliari, piange la scomparsa della moglie Federica Frangipane, 46 anni, che da tempo lottava contro un cancro. La donna si è spenta nella giornata di martedì 20 settembre in un ospedale di Roma. Lascia due figli, Mattia di 17 anni e Lucrezia di 13.

Liverani aveva conosciuto la moglie da giovanissimo, a 13 anni, entrambi, coetanei, frequentavano la stessa scuola a Roma.

Liverani domenica scorsa, dopo la partita persa sabato contro il Bari a Cagliari, era volato a Roma per starle vicino. Ad annunciare la scomparsa è il profilo twitter del Lecce, club che l’ex centrocampista di Lazio e Fiorentina ha allenato dal 2017 al 2020, conquistando una doppia promozione dalla serie C alla B e dalla B alla serie A. “L’U.S. Lecce esprime il più sentito cordoglio a mister Fabio Liverani per la perdita prematura della cara moglie e abbraccia i figli Mattia e Lucrezia partecipando al grande dolore per la scomparsa dell’amata madre”.

Cordoglio da tutto il mondo del calcio. Numerosi i messaggi di vicinanza all’ex centrocampista di Viterbese, Perugia, Lazio e Fiorentina e anche della Nazionale. Cordoglio anche da parte della Lazio: “S.S. Lazio esprime profondo cordoglio a Fabio Liverani per la prematura scomparsa della moglie e partecipa al grande dolore dei figli Mattia e Lucrezia per la scomparsa dell’amata madre”. Anche il Presidente della Lega B “Mauro Balata e le associate della Lega si stringono a Fabio Liverani, ai suoi figli e alla sua famiglia per la prematura scomparsa dell’adorata moglie e mamma Federica”.

Sui social, lo stesso Liverani ringrazia “tutti quelli che ci sono vicini in questo momento” e annuncia: “Saluteremo Federica Giovedì 22 settembre alle ore 11:00. Le esequie si terranno presso la Chiesa di San Giuseppe Cafasso in Via Camillo Manfroni, a Roma”.

“Federica – spiega l’allenatore del Cagliari – ha espresso il desiderio di aiutare IFO, la struttura che ha offerto a lei e alla nostra famiglia un supporto tanto prezioso e importante”. Gli Istituti Fisioterapici Ospitalieri sono il soggetto giuridico pubblico che sin dal 1939 gestisce a Roma l’Istituto Nazionale Tumori Regina Elena (IRE) e l’Istituto Dermatologico San Gallicano (ISG), Istituti di Ricovero a Carattere Scientifico (IRCCS) ad indirizzo monospecialistico, oncologico e dermatologico.

“IFO  – spiega Liverani – è una organizzazione che sin dal 1939 promuove processi di accoglienza e umanizzazione delle cure anche grazie al “percorso oncologico” avviato negli ambulatori di oncologia medica: la missione è ridisegnare l’organizzazione attorno alle esigenze del paziente e dei suoi familiari, partendo dall’informazione fino all’accoglienza, all’orientamento e alla dimissione”.

Potresti leggere

Italvolley sul tetto del mondo, la rimonta è vincente: Polonia battuta in casa

Ventiquattro anni dopo l’Italvolley torna campione del mondo. E come nel 1998…

L’ambulante napoletano che finge di tifare per il Milan: “Cosa non si fa per vendere”

Ama il teatro, che ha conosciuto durante la detenzione in carcere, Ernesto Colella, l’ambulante napoletano…

Piantedosi, dopo Cutro il ministro finisce nel mirino degli ultras: striscione durante Bayern-Psg

Scritte e striscioni contro il ministro dell’Interno Matteo Piantedosi. Da Cutro a…