La Polonia espelle 45 diplomatici russi

La Polonia sta espellendo “45 spie russe che si fingono diplomatici“, ha annunciato il ministro dell’Interno polacco Mariusz Kaminski. “In modo assolutamente coerente e determinato, stiamo smantellando la rete dei servizi speciali russi nel nostro paese“, ha detto su Twitter.

La Polonia espelle 45 diplomatici russi

L’ambasciatore della Russia in Polonia, Sergei Andreev, parlando ai giornalisti mentre lasciava il ministero degli esteri polacco, ha confermato le espulsioni, dicendo che le persone coinvolte dovrebbero lasciare la Polonia entro cinque giorni.

La reazione del Cremlino

Ha detto che le accuse di spionaggio sono “infondate“, e ha annunciato che la Russia si riserva il diritto di prendere misure di ritorsione. Le relazioni diplomatiche tra Varsavia e Mosca non sono state interrotte, ha aggiunto il diplomatico: “Le ambasciate rimangono, gli ambasciatori rimangono“.

Potresti leggere

Ucraina: “Bielorussia pronta a invaderci”, Minsk smentisce

Secondo il governo ucraino, la Bielorussia si sta preparando a invadere l’Ucraina…

Draghi da Washington: “Questa guerra produrrà grossi cambiamenti in Europa. Ora chiediamoci come costruire la pace”

“L’Europa e’ l’alleato degli Usa, quindi le sue visioni non sono in…

Bimbo cade in un pozzo, fiato sospeso per Rayan bloccato da 3 giorni

Fiato sospeso in Marocco mentre proseguono le operazioni di recupero del piccolo…