La peste suina

La peste suina provocata dai cinghiali entra in un piccolo allevamento della zona perimetrata. Sono stati rilevati infatti due casi di positività. Tutti i capi saranno immediatamente abbattuti da parte dei servizi veterinari della Asl ed è in corso la riunione della task-force“. Lo dichiara l’Assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato.

La peste suina

In arrivo il decreto sulla biosicurezza per la gestione degli allevamenti contro la peste suina. Ad annunciarlo all’AGI è il Commissario straordinario all’emergenza, Angelo Ferrari. “Il decreto sulla biosicurezza voluto fortemente dal sottosegretario Costa – spiega Ferrariverrà presentato in Conferenza Stato Regioni, poi sarà subito attivo. È già stato scritto ed è già pronto. L’obiettivo del decreto – continua – è quello di poter mettere in sicurezza tutti i nostri allevamenti. Oggi – sottolinea Ferraridobbiamo guardare con particolare attenzione a tutte quelle norme che non sono solo igieniche ma anche formazione e conoscenza, reti, sistemi, che mettono in condizione i nostri allevamenti di rappresentare una sorta di fortino nei confronti della peste suina“.

Il Commissario Ferrari

Il Commissario ha infine spiegato che oggi si riunisce l’unità di crisi nazionale poi subito dopo la cabina di regia di Roma per la gestione dei casi.

Potresti leggere

Dramma Covid, bimbo di 10 anni muore in ospedale

Un bambino di 10 anni è morto per complicanze legate al covid-19. Il…

Covid, muore bambino di 10 anni: “Non aveva patologie”

Il bambino di 10 anni positivo al Covid e deceduto martedì mattina,…

Dal Kosovo a Napoli per un’operazione al cuore, si prega per la piccola Irena

Operazione internazionale per cercare di salvare la piccola Irena, la bimba di…