Israele

Almeno 44 persone sono state calpestate a morte, e almeno 100 sono rimaste ferite, in un incidente avvenuto questa notte durante un raduno religioso tenuto sul monte Meron, nel nord di Israele, per celebrare la festa ebraica di Lag Ba’omer. Lo riferiscono i media israeliani.

Il premier di Israele Benjamin Netanyahu ha definito l’incidente “un terribile disastro”, e l’evento e’ gia’ considerato una delle peggiori tragedie avvenute nello Stato ebraico in tempo di pace. La causa non e’ ancora precisamente chiara: secondo un ufficiale di polizia citato dal quotidiano israeliano “The Times of Israel”, l’incidente potrebbe essere imputabile a una passerella scivolosa, su cui alcuni pellegrini sarebbero caduti – all’uscita dal sovraffollato evento – causando una specie di “effetto domino”.

Ai raduni annuali per la festa di Lag Ba’omer partecipano moltissime persone, che si recano nella Galilea del nord per visitare la tomba del rabbino Shimon Bar Yohai e accendere falo’ sulla montagna.

 

Seguici sulla nostra Pagina Facebook Il Rinascimento.

Potresti leggere

Papa Francesco: “Fermate la guerra o metteremo fine al genere umano”

E’ un messaggio amaro quello lanciato da Papa Francesco nel giorno della resurrezione di…

Ucraina, continuano i bombardamenti: colpito museo a Kharkiv, attacco missilistico su Kramatorsk

Nessuna tregua in Ucraina. Un attacco missilistico notturno su una zona residenziale…

Agguato in Sud Sudan, colpito missionario e vescovo italiano

Padre Christian Carlassare, missionario italiano e vescovo eletto della diocesi di Rumbek,…