La Corte Costituzionale, riunita in camera di consiglio, ha finora ritenuto ammissibili 4 quesiti referendari in materia di giustizia: in particolare, si tratta di quelli sull’abrogazione delle disposizioni in materia di incandidabilita’ previste dalla legge Severino, sulla limitazione delle misure cautelari, sulla separazione delle funzioni dei magistrati e sulla eliminazione delle liste di presentatori per l’elezione dei togati del Csm.   I 4 quesiti sono stati ritenuti ammissibili, spiega Palazzo della Consulta, “perche’ le rispettive richieste non rientrano in alcuna delle ipotesi per le quali l’ordinamento costituzionale esclude il ricorso all’istituto referendario”.

Potresti leggere

Eplosione alla stazione di Kramatosrsk, prima la fila composta poi missile si schianta: urla di bambini e cadaveri

Ancora immagini terribili dall’Ucraina. Un nuovo drammatico video girato poco prima e…

Maresciallo di 42 anni scomparso da giorni, cadavere di Fabio Argiolas ritrovato su una scogliera

Era scomparso dal 27 dicembre Fabio Argiolas, maresciallo dell’Esercito di stanza alla…

Berlusconi vuole le dimissioni di Mattarella. Insorge il Pd

“Se la riforma” in senso presidenziale dello Stato “entrasse in vigore sarebbero…