La Corte Costituzionale, riunita in camera di consiglio, ha finora ritenuto ammissibili 4 quesiti referendari in materia di giustizia: in particolare, si tratta di quelli sull’abrogazione delle disposizioni in materia di incandidabilita’ previste dalla legge Severino, sulla limitazione delle misure cautelari, sulla separazione delle funzioni dei magistrati e sulla eliminazione delle liste di presentatori per l’elezione dei togati del Csm.   I 4 quesiti sono stati ritenuti ammissibili, spiega Palazzo della Consulta, “perche’ le rispettive richieste non rientrano in alcuna delle ipotesi per le quali l’ordinamento costituzionale esclude il ricorso all’istituto referendario”.

Potresti leggere

Il governo trema sulle spese militari

No alla crisi di governo, ma il presidente del consiglio tenga conto…

Liz Truss nuova premier britannica, è la terza donna nella storia: “Attueremo il programma”

E’ una donna la nuova premier britannica. Liz Truss, 47 anni, ministra…

Svolta Djokovic, visto annullato al tennista: il campione fuori dagli Open rischia l’espulsione dall’Australia

Annullato il visto di Djokovic. Per il campione serbo di tennis c’è stato un nuovo capitolo della telenovela