Figliuolo

Il commissario all’emergenza Covid Figliuolo ha inoltrato alle Regioni le nuove disposizioni per la prosecuzione della campagna vaccinale in vista della riapertura delle scuole a settembre. In un documento inviato nella giornata di ieri chiede infatti alle amministrazioni locali di “porre in essere le azioni necessarie a dare priorità alle somministrazioni nei confronti degli studenti di età uguale o superiore ai 12 anni”.

Ma, soprattutto, ribadisce la necessità di conseguire “la massima copertura vaccinale del personale scolastico”, quantificando e comunicando le mancate adesioni entro il prossimo 20 agosto. La procedura e la tempistica potrebbero far pensare ad una raccolta di informazioni finalizzata ad una possibile introduzione dell’obbligo vaccinale per il personale docente e non delle scuole nel caso in cui, a circa un mese dalle riaperture, si verificasse la permanenza di uno ‘zoccolo duro’ restio alla vaccinazione. Una procedura simile a quella già prevista dallo scorso aprile per il personale sanitario. Una raccolta di informazioni sullo stato vaccinale del personale scolastico è inoltre prevista anche dal disegno di legge depositato lo scorso martedì al Senato da Lucia Ronzulli, sul quale Forza Italia ha già chiesto alla maggioranza la disponibilità per un’approvazione rapida in Parlamento.

Potresti leggere

Superlega, JP Morgan fa mea culpa: “Valutato male il progetto”

“Abbiamo chiaramente valutato male” l’impatto del progetto Superlega. Mea culpa della banca…

“Hanno confessato, c’è stato un danno”: via agli arresti per la strage del Mattarone

Da testimoni a fermati. Sono tre le persone della società che gestisce…

Uccisi sul Lago di Garda, arresto per uno dei tedeschi che era alla guida: “Risposta efficace”

Colpo di scena nelle indagini per l’incidente sul Lago di Garda in…