Un secondo manifestante, Majidreza Rahnavard, è stato giustiziato questa mattina a Mashhad, in Iran, con l’accusa di aver ucciso due Basiji, componenti della forza paramilitare fondata dall’ayatollah Khomeini.

Secondo l’agenzia di stampa della magistratura Mizan, Rahnavard è stato condannato per ‘muharebeh’ (la ‘guerra contro Dio’) per aver accoltellato a morte due Basiji, Hossein Zeinalzadeh e Danial Rezazadeh, e averne feriti altri quattro a Mashhad, nella provincia di Khorasan Razavi, il 17 novembre, durante la rivolta in atto dal 16 settembre, dopo la morte in custodia di Mahsa Amini, accusata di avere indossato l’hijab in modo ‘improprio’.

Secondo gli attivisti per i diritti umani, Rhanavard è stato duramente picchiato durante la detenzione, tanto da subire durante l’arresto la frattura di un braccio. Successivamente è stato esposto alla TV di Stato mentre confessava gli omicidi, secondo gli osservatori e gli attivisti sotto la pressione delle autorità. È il secondo manifestante giustiziato dopo Mohsen Shekari, impiccato giovedì scorso, anche lui condannato per Muharebeh, per aver partecipato a un blocco stradale e ferito un Basiji durante le proteste.

L’Iran ha deciso di imporre sanzioni a 10 persone e 5 entità europee: lo ha dichiarato in un comunicato il Ministero degli Esteri di Teheran, citato dall’agenzia Irna, aggiungendo che le sanzioni sono un’azione di ritorsione all’imposizione di sanzioni da parte degli Stati europei. “Gli individui e le entità europee hanno anche sostenuto gruppi terroristici e incoraggiato la violenza e il terrorismo, che hanno portato ad atti terroristici e alla violazione dei diritti umani contro il popolo iraniano”, ha aggiunto il comunicato.

“Oggi approveremo un pacchetto di sanzioni molto duro verso l’Iran”. Lo ha detto l’alto rappresentante della politica estera Ue Josep Borrell sottolineando che Teheran continua a negare di aver mandato droni alla Russia dopo l’inizio della guerra e sostiene che non invierà missili. Borrell ha anche ribadito che l’Ue considera inaccettabili le esecuzioni dei manifestanti e che adotterà sul punto una posizione e molto severa.

Potresti leggere

L’ambasciatore russo minaccia l’Italia

“La cosa che ci preoccupa e’ che gli armamenti italiani saranno usati…

Morte Pelè, Bolsonaro proclama 3 giorni di lutto nazionale: “Il più grande in assoluto”

Il presidente brasiliano Jair Bolsonaro ha decretato tre giorni di lutto nazionale…

La Corea del Nord lancia un missile, il Giappone: “Ci ha sorvolati, andate nei rifugi”

La Corea del Nord ha lanciato stamani un missile balistico non meglio…