Sono passati circa 10 giorni dal lancio ufficiale della Class Action contro l’Ex Equitalia di Aslimitaly- Associazione Liberi imprenditori– e le richieste continuano a pervenire alla sede legale dell’associazione a Limatola (Bn).

Ebbene, il comunicato dell’associazione oggi entra un pò più nello specifico, in modo tale che chiunque lo legga possa immedesimarsi se riscontra un problema simile. “Alimitaly, è bene chiarire, denuncia in prima persona l’episodio di malagiustizia, non dà consigli su come farlo, no. Affianca il libero cittadino, imprenditore,libero professionista o quanto altro , nella sua battaglia.

Cosa sta perpetrando ai danni del libero cittadini, Agenzia delle Entrate-Riscossione? Ve lo spieghiamo in poche parole. Non tutti sanno che esistono dei provvedimenti, legislativi, economici che hanno una prescrizione molto breve, a stretto giro, facciamo un esempio pratico, le multe.

Come evidenziato dall’art. 209 del Codice della Strada, la prescrizione delle multe scatta a partire da 5 anni dopo l’ultima notifica. Ciò significa che, in caso di violazione, se entro 60 mesi non arriva nessun avviso o sollecito, non bisogna più pagare la sanzione in base a quanto previsto dalle normative di legge.

Invece cosa fa Agenzia delle Entrate? Iscrive a ruolo e notifica, comunque ed anche oltre i termini. Ma non si limita a questo, perchè nell’onestà intellettuale che ci contraddistingue dobbiamo anche dire che la senzioni vanno pagate, se si limitassero a rimanere tali, e non se le stesse registrano una percentuale di “mora”, chiamiamola così del 130%.

Ed è un evento che capita a tutti, non sono casi isolati. E’ questa la motivazione che ha spinto Aslimitaly, rappresentata dal presidente Alessandro Fucci, noto tributarista del Sannio e non solo, che con persone in difficoltà, lavora da una vita, a schierarsi a viso aperto contro chi danneggia, consapevolmente, il cittadino. Fucci è diretto :“Non possono pensare di cavarsela, perchè sono organi dello Stato.”

Potresti leggere

Debito pubblico, è record: in Italia sale di 11 miliardi e tocca quota 2.766 miliardi

Cresce di 11,2 miliardi il debito pubblico a giugno e tocca quota…

Economia, buone notizie per il Pil: per l’Istat ripresa del +1%

Nel secondo trimestre del 2022 l’Istat stima che il prodotto interno lordo,…

Istat, Italia sempre più povera: 5 milioni di persone in povertà assoluta

Il numero di individui in povertà assoluta è quasi triplicato dal 2005…