Catello Maresca muove un primo passo verso la candidatura a sindaco di Napoli. L’ex pm anticamorra, oggi sostituto procuratore generale in Corte di Appello a Napoli, ha presentato la richiesta di aspettativa al Consiglio superiore della magistratura. Richiesta che è stata formalmente sottoposta al procuratore generale di Napoli Luigi Riello che ha provveduto a trasmetterla al Csm.

Maresca, che scenderebbe in campo con una serie di liste civiche, è il nome che ha unito il centrodestra con Lega, Forza Italia e Fratelli d’Italia pronti ad appoggiarlo anche senza simboli. Dopo la richiesta di aspettativa, l’ufficializzazione della sua candidatura potrebbe arrivare già nei prossimi giorni.

Maresca dovrà vedersela con il nome che verrà scelto dalla coalizione Pd-M5S, già in difficoltà per il passo indietro dell’ex Ministro e Rettore Gaetano Manfredi, con l’ex sindaco partenopeo e governatore campano Antonio Bassolino, con Alessandra Clemente (delfina di de Magistris) e, infine, con Sergio D’Angelo. Il centrodestra nelle ultime due tornate elettorali è sempre arrivato al ballottaggio a dispetto di Pd e Movimento 5 Stelle

Potresti leggere

La cena della pace Grillo-Conte

“Però iscriviti al Movimento…”, dice sorridendo Beppe Grillo a Giuseppe Conte, mentre…

Biden, ultimatum alla Russia: “Sanzioni o terza guerra mondiale”

La terza guerra mondiale come alternativa alle sanzioni. Biden sfida Putin e…

Elezioni, lo sfogo di Maresca: “Cittadini campani rappresentati dal signor nessuno”

«Conte, Camusso, Franceschini e Giacomoni. Chi rappresenterà i cittadini campani in Parlamento?…