Luigi Di Maio parla dei rapporti tra la Lega e Putin. Il ministro degli Esteri su Facebook ha spiegato che ci sarebbero troppe ombre, un commento che arriva dopo che è scoppiato il caso su un dossier che documenterebbe finanziamenti russi ai partiti, nonostante per ora l’Italia sembrerebbe non esserci nell’elenco.

“Ci sono troppe ombre sui rapporti della Lega con Putin. Del resto, l’accordo tra la Lega e il partito di Putin è valido ancora oggi. Del resto, Salvini è quello che continua ad opporsi al tetto massimo al prezzo del gas in Ue. Matteo, avevi detto che volevi confrontarti con me e io ho accettato. Ma poi sei sparito”, aggiunge Di Maio, sottolineando: “Putin è quello che, oltre a provocare una carneficina in Ucraina, sta facendo aumentare le bollette degli italiani. Perché la Lega, e quindi la coalizione di destra con Meloni e Berlusconi, continua a difendere gli interessi di Putin piuttosto che quelli degli italiani?”.

 

Potresti leggere

Matteo Messina Denaro, in quale carcere sarà trasferito il boss di Cosa Nostra

Potrebbe essere trasferito nel carcere di massima sicurezza dell’Aquila il boss mafioso Matteo Messina Denaro, dopo…

Russia-Ucraina, sale la tensione. Vertice Usa-Nato-Ue: “L’attacco è possibile, pronti a reagire”

La Russia attacca l’Ucraina. All’aggressività di Putin l’Occidente risponderà con forti sanzioni. Pericolo golpe

Addio ad Eugenio Scalfari, fondatore di La Repubblica: aveva 98 anni

E’ morto Eugenio Scalfari, aveva 98 anni. Il ‘padre’ del nuovo giornalismo…