Il numero di individui in povertà assoluta è quasi triplicato dal 2005 al 2021, passando da 1,9 a 5,6 milioni (il 9,4% del totale), mentre le famiglie sono raddoppiate da 800 mila a 1,96 milioni (il 7,5%), secondo il Rapporto annuale dell’Istat.

La povertà assoluta è tre volte più frequente tra i minori (dal 3,9% del 2005 al 14,2% del 2021) e una dinamica particolarmente negativa caratterizza anche i giovani tra i 18 e i 34 anni (l’incidenza ha raggiunto l’11,1%, valore di quasi quattro volte superiore a quello del 2005, il 3,1%).

Nel 2021, un milione 382 mila minori e un milione 86 mila giovani di 18-34 anni sono in povertà assoluta; lo sono inoltre 734 mila anziani, tra i quali l’incidenza si ferma però al 5,3%.

Potresti leggere

Elezioni e gas: sale lo spread, Piazza Affari in calo

Lo spread Btp-Bund rompe la soglia dei 250 punti base e sale…

Musk-Twitter, stop all’acquisizione: “Verifica sui profili falsi”

L’operazione da 44 miliardi di dollari si ferma in attesa che si…

Fusione Ubi Banca – Intesa San Paolo, Aslim: “Troppi disagi per i lavoratori”

Sono trascorse oramai cinque settimane dalla fusione per incorporazione di UBI Banca…