Il presidente russo Vladimir Putin “non deve vincere. Noi restiamo uniti a sostegno dell’Ucraina”. Lo ha detto il presidente del Consiglio Mario Draghi durante la sessione dei lavori del G7 dedicata all’Ucraina, si apprende da fonti presenti a Elmau. “Siamo uniti con l’Ucraina – continua – perché se l’Ucraina perde, tutte le democrazie perdono. Se l’Ucraina perde, sarà più difficile sostenere che la democrazia è un modello di governo efficace.” Draghi ha ringraziato il presidente ucraino Volodymyr Zelensky “per il benvenuto eccezionale a Kiev. La decisione di dare all’Ucraina lo status di candidato per l’Ue è importante per l’Ucraina, ma anche per l’Unione Europea. L’Unione Europea ha mutato in modo profondo il suo atteggiamento verso i Paesi vicini, la sua strategia di lungo periodo. E’ un cambiamento molto importante”, ha detto il premier, ribadendo concetti già espressi la settimana scorsa a Bruxelles. “Gli italiani – ricorda infine Draghi – hanno accolto gli ucraini, i loro bambini. Il governo ha fatto la sua parte, ma la parte più importante l’hanno fatta le autorità locali, le famiglie”.

Potresti leggere

Lutto nel mondo dello spettacolo, morto Michele Merlo: giovane concorrente di Amici e X Factor

E’ morto domenica sera il cantante Michele Merlo, 28 anni, gia’ concorrente…

Grillo al Senato: incontro con gli eletti e le solite battute

 Il garante del M5S Beppe Grillo e’ arrivato alla biblioteca del Senato…

Ucraina, attacchi russi su 60 strutture militari. Lavrov ribadisce: “Non stiamo colpendo i civili”

L’aviazione operativa-tattica e dell’esercito delle forze aerospaziali russe ha effettuato attacchi su…