Dopo giorni di ricerche, è stato ritrovato il corpo senza vita di Hanna Hryhorenko, la 70enne ucraina scomparsa il 31 agosto scorso a Giugliano in Campania, comune in provincia di Napoli. Nel tardo pomeriggio di lunedì 5 settembre, grazie alla segnalazione di un automobilista, è stato ritrovato il cadavere della donna lungo l’Asse Mediano all’altezza del chilometro 14, direzione Lago Patria.

L’intervento e i rilievi dei Carabinieri della compagnia di Giugliano in Campania sono in corso. I prossimi accertamenti forniranno indicazioni sulla dinamica della morte

A segnalare la scomparsa della donna, arrivata in Campania da pochi giorni perché in fuga dalla guerra in Ucraina, è stata una connazionale 59enne che il 31 agosto scorso ha chiamato il 112 perché era stata contattata telefonicamente da Hanna che le avrebbe riferito di essersi persa e di non riuscire ad orientarsi. La 70enne non aveva parenti a Napoli ed era diabetica.

La compagnia carabinieri di Giugliano ha avviato immediatamente le ricerche e, attraverso la localizzazione della cella telefonica, ha individuato l’ultima posizione “agganciata” dallo smartphone della 70enne ovvero Giugliano in Campania, via Appia, in un tratto compreso al confine tra i comuni di Giugliano e Sant’Antimo.

Potresti leggere

Si prega per Simone, il 28enne colpito da un fulmine: è in fin di vita

Nubi a coprire il Gran Sasso, poi i tuoni e lampi che…

Napoli, si fingono netturbini e rapinano persone in strada: arrestato un uomo, in fuga l’altro

Il loro “turno” di lavoro iniziava molto presto, con le prime luci…

De Luca vuole la quarta dose in Campania per tutti

“Sarà probabile l’introduzione anche della quarta dose. Veniamo da due anni di…