Dopo giorni di ricerche, è stato ritrovato il corpo senza vita di Hanna Hryhorenko, la 70enne ucraina scomparsa il 31 agosto scorso a Giugliano in Campania, comune in provincia di Napoli. Nel tardo pomeriggio di lunedì 5 settembre, grazie alla segnalazione di un automobilista, è stato ritrovato il cadavere della donna lungo l’Asse Mediano all’altezza del chilometro 14, direzione Lago Patria.

L’intervento e i rilievi dei Carabinieri della compagnia di Giugliano in Campania sono in corso. I prossimi accertamenti forniranno indicazioni sulla dinamica della morte

A segnalare la scomparsa della donna, arrivata in Campania da pochi giorni perché in fuga dalla guerra in Ucraina, è stata una connazionale 59enne che il 31 agosto scorso ha chiamato il 112 perché era stata contattata telefonicamente da Hanna che le avrebbe riferito di essersi persa e di non riuscire ad orientarsi. La 70enne non aveva parenti a Napoli ed era diabetica.

La compagnia carabinieri di Giugliano ha avviato immediatamente le ricerche e, attraverso la localizzazione della cella telefonica, ha individuato l’ultima posizione “agganciata” dallo smartphone della 70enne ovvero Giugliano in Campania, via Appia, in un tratto compreso al confine tra i comuni di Giugliano e Sant’Antimo.

Potresti leggere

Giovane trovato morto nel college, i maltrattamenti e la delusione per un compito sbagliato: ipotesi suicidio

Giovane trovato morto nel college. Le indagini, l’arrivo della famiglia negli Usa e l’autopsia. Il ragazzo è originario della Campania

Poggiomarino, a Longola per realizzare il Contratto di Fiume sul Sarno

   Si terrà sabato pomeriggio, 14 maggio, il primo incontro con i…

Due italiani soci in affari trovati morti in una camera d’albergo a New York: è giallo

Due italiani originari di Rovigo sono stati trovati morti a New York.…