Ancora una morte bianca sul lavoro. Un operaio edile ha perso la vita questo pomeriggio a Lerici, in provincia di La Spezia, in localita’ Guercio, mentre lavorava all’interno di un cantiere in una proprieta’ privata.

L’incidente mortale, secondo la prima ricostruzione dei Vigili del Fuoco della Spezia accorsi sul posto, sarebbe stato causato dal crollo di un solaio che avrebbe travolto il lavoratore. Sul luogo dell’incidente sono al lavoro Carabinieri e tecnici del servizio Prevenzione e sicurezza ambienti di lavoro per accertare le circostanze dell’evento.

La vittima, fanno sapere i carabinieri, e’ un uomo italiano di 51 anni. L’ennesimo incidente mortale sul lavoro ha innescato la reazione dei sindacati. “Un altro morto sul lavoro, la strage continua. E’ inaccettabile”, affermano le segreterie di Cgil, Cisl e Uil, Fillea Cgil, Filca Cisl e Feneal Uil. “Bisogna dire basta a questo dramma, servono subito investimenti delle aziende sulla sicurezza sul lavoro, specialmente per settori come l’edilizia, e controlli serrati con sanzioni da parte degli enti preposti, rafforzando l’attivita’ ispettiva con nuove assunzioni. La sicurezza sul lavoro non puo’ essere considerata come un costo, ma come parte integrante del fare impresa, a cominciare dalle regole sugli appalti”.

Potresti leggere

Incendio a Roma, nonnino muore allettato: nipoti sconvolti

Una persona allettata è morta in seguito a un incendio avvenuto nel…

Paura nel Napoletano, uomo di 57 anni accoltellato per strada: ricoverato in pericolo di vita

Un uomo di 57 anni è stato accoltellato nel tardo pomeriggio di…

Sorelle travolte da Frecciarossa, la disperazione del papà: “Non mi sentivo bene”

A due giorni dalla tragedia di Giulia e Alessia Pisanu, le due…