Coppia giustiziata in auto. Orrore in provincia di Cosenza dove lunedì sera una donna e un uomo sono stati crivellati di colpi e ritrovati senza vita all’interno di un’automobile, ferma su un’interpoderale. A morire Maurizio Scorza, 57 anni, e la sua compagna (generalità ancora non note), una 38enne di origini marocchine ma residente a Villapiana. Il ritrovamento nella serata di ieri.

Quando i carabinieri sono arrivati sul posto hanno trovato l’automobile, una Mercedes Glk, ancora con i fari accesi. L’area isolata è a pochi minuti da Cassano. La Gazzetta del Sud – Cosenza ricostruisce che la donna era seduta al posto di guida. Il particolare più grottesco: il corpo del 57enne, Scorza, originario di Cassano allo Ionio, è stato trovato all’interno del bagagliaio della vettura insieme con il cadavere di un capretto ammazzato. Il ritrovamento potrebbe far pensare a una sorta di messaggio in codice, qualcosa che ricondurrebbe tutta la vicenda a un’esecuzione di matrice mafiosa.

I colpi che hanno crivellato i corpi da pistole calibro 9. Scorza già nel 2013 era stato vittima di un agguato a Castrovillari. Quella volta un killer armato di pistola lo aveva ferito esplodendo quattro colpi. L’uomo era riuscito tuttavia a scattare e a farsi soccorrere dai medici che con un  intervento chirurgico d’urgenza gli avevano salvato la vita. Il 57enne aveva precedenti, nel 2003 era stato arrestato con altre sette persone per spaccio di droga.

Potresti leggere

Il video della rapina in pizzeria, bimbo fugge dopo aver visto la pistola

Sono le 20.30 di sabato 13 agosto. Siamo a Pianura, periferia occidentale…

Ndrangheta, estradato in Italia il boss Rocco Morabito: l’arresto bis dopo l’evasione

Rocco Morabito è atterrato all’aeroporto di Roma – Ciampino nella mattinata del…

Duplice omicidio a Napoli, le vittime freddate in casa: uccisi 2 uomini legati al clan

Hanno bussato alla porta e hanno fatto fuoco. Sono morti cosi’ Carlo…