Ciro Grillo

Si aggrava la posizione di alcuni dei quattro giovani indagati per lo stupro di gruppo su una ragazza italo-norvegese nella villa di Beppe Grillo in Costa Smeralda. Come apprende l’Adnkronos, la Procura di Tempio Pausania, che indaga per violenza sessuale di gruppo, sta ridefinendo in queste ore i capi di imputazione per alcuni degli indagati.

In particolare, viene modificato il secondo capo di imputazione, che riguarda una serie di foto e di frame in cui si vedono a tratti due, a tratti tre ragazzi, con i genitali scoperti appoggiati sul capo dormiente della seconda ragazza, R.M, l’amica di S.J. In alcune foto, sfocate, non si vede il volto dei giovani coinvolti. E nei recenti interrogatori che si sono tenuti, in gran segreto, negli uffici della piccola procura della Gallura, i ragazzi hanno dato la propria versione dei fatti. Uno di loro, Francesco Corsiglia, si è smarcato dicendo che stava dormendo e per dimostrarlo al pm ha detto: “Io non ci sono in nessuna delle foto”.

 

Seguici sulla nostra Pagina Facebook Il Rinascimento.

Potresti leggere

Michele Merlo, la svolta dopo la perizia: “Una giusta diagnosi lo avrebbe salvato”

Il cantante vicentino Michele Merlo, l’ex concorrente di Amici e X Factor…

Giornata per la vita indipendente, Gemma (M5S): “Diritto inalienabile che deve essere garantito a tutti”

  “Oggi è la Giornata europea per la vita indipendente. Una ricorrenza…

Truffe agli anziani, presi tre uomini. L’appello ai nonnini: “Denunciate, non vergognatevi”

Su delega della Procura della Repubblica di Roma, i Carabinieri della Stazione…