clan Sibillo

Blitz dei carabinieri questa mattina all’alba, arrestate 21 persone ritenute affiliate al clan Sibillo. Contestualmente si è provveduto alla rimozione di alcuni oggetti che omaggiavano il giovane boss dell’organizzazione criminale, Emanuele Sibillo. ES17, cosi’ veniva chiamato il ragazzo che appena 19enne era a capo del clan del centro storico di Napoli insieme al fratello Pasquale, e’ stato ucciso in un agguato nell’estate 2015 durante una ‘guerra’ con la ‘famiglia’ Buonerba.

I carabinieri questa mattina sono andati nel palazzo della famiglia del ras ucciso della cosiddetta paranza dei bambini, per la giovane eta’ di capi e affiliati, e hanno iniziato a rimuovere o cancellare alcuni oggetti tra cui un’opera che raffigura ES17 in un altare dedicato alla Madonna. All’arrivo dei militari ci sono stati dei momenti di tensione poiche’ i parenti rivendicavano la proprieta’ privata dell”altarino’. Nei Decumani sui muri, in piu’ punti, sono presenti le scritte inneggianti il clan e la sigla che identifica Emanuele Sibillo. Una di queste si trova nella via che porta all’ingresso del palazzo, e raffigura una pistola con la scritta “Sibillo Regna”.

I militari dell’Arma hanno trovato l’urna funeraria con le ceneri del baby boss Emanuele Sibillo all’interno di un altare dedicato alla Madonna al civico 26 di via Santissimi Filippo e Giacomo, dove risiede la famiglia Sibillo. Contestualmente al blitz, i carabinieri hanno anche fatto rimuovere dall’altare altri simboli dedicati al capo della paranza dei bambini. La rimozione nel Napoletano di murales e ‘altarini’ che omaggiano personaggi di camorra o giovani rapinatori e’ stata decisa da un Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica del 4 marzo scorso, e ha gia’ visto una decina di rimozioni tra Quartieri Spagnoli, Scampia e altri luoghi della citta’ e del suo hinterland.

 

Seguici sulla nostra Pagina Facebook Il Rinascimento.

Potresti leggere

Napoli, dopo due anni riapre la funicolare di Mergellina

– Martedì 19 aprile alle 9.30 a Napoli riapre la funicolare di…

Sonia Solinas uccisa dal compagno a coltellate, l’uomo poi si è tolto la vita lanciandosi con l’auto da un ponte

E”‘ una tragedia che colpisce duramente l’intera comunita’. Due famiglie conosciute e…

Leonardo, corteo dei lavoratori per dire no alla chiusura

Si svolgera’ martedi’ 19 aprile alle ore 12,30 a palazzo Santa Lucia…