Preoccupante crescita dei casi di infezione da West Nile in Veneto. All’ospedale di Padova, in pochi giorni, sono diventati 10 i pazienti in gravi condizioni ricoverati in terapia intensiva.

Complessivamente nell’ospedale della città euganea si trovano 15 malati. Lo rende noto l’azienda ospedaliera. “Alcuni di questi pazienti ospitati in terapia intensiva sono relativamente giovani, attorno ai 50-60 anni. I restanti sono anziani, colpiti duramente da questo virus, che quest’anno sembra particolarmente aggressivo” afferma il direttore generale dell’Azienda Ospedale Università Padova, Giuseppe Dal Ben.

Il primo caso umano della stagione è stato segnalato dal Veneto in giugno, nella provincia di Padova. Tra i casi confermati, prosegue l’Iss, sono stati notificati 13 decessi (8 in Veneto, 2 in Piemonte, 1 in Lombardia e 2 in Emilia-Romagna). Nello stesso periodo sono stati segnalati 3 casi di Usutu virus in donatori di sangue (2 Friuli-Venezia Giulia, 1 Piemonte).

Potresti leggere

Vaccini in Lombardia, Bertolaso parla delle scorte: “Con tutto quello che abbiamo arriviamo al 10 giugno”

Situazione vaccini in Lombardia. Guido Bertolaso, consulente della Regione nella campagna vaccinale, ha…

Batterio Listeria, allarme wurstel e tramezzino salmone: le regole da seguire

Dopo l’allarme wurstel, che consumati crudi hanno causato casi di listeriosi, arriva quello…

Covid e variante Delta, l’allarme del prof Crisanti: “E’ un rischio anche in Italia. Ricoveri aumentati”

I contagi sono pericolosamente vicini al raddoppio di settimana in settimana per…