Avrebbero dovuto celebrare le loro nozze il 6 maggio. Ma la guerra ha completamente stravolto i loro progetti. Yaryna Arieva e il fidanzato Sviatoslav Fursin, ragazzi ucraini di 21 e 24 anni, si sono sposati presso il Monastero di San Michele a Kiev giovedì 24 febbraio, nel primo giorno di conflitto, con il suono delle sirene in sottofondo. A raccontare la loro storia, che ha fatto il giro del mondo, è la Cnn.

I due giovani fidanzati avevano pianificato di festeggiare il matrimonio in un ristorante con una ‘bellissima terrazza’ affacciata sul fiume Dnieper. Ma tutto è cambiato quando il presidente russo Vladimir Putin ha annunciato l’operazione militare in Ucraina, con l’assalto iniziato alcune ore prima dell’alba con una serie di attacchi missilistici. Arieva e Fursin, che si sono conosciuti in occasione di una protesta nel centro di Kiev a ottobre del 2019, hanno deciso di sposarsi perché non sono sicuri di cosa potrebbe accadere in futuro. “La situazione è davvero difficile” ha dichiarato la neo sposa. “Combatteremo per il nostro Paese. Ma potremmo morire, e volevamo solo stare insieme prima di questo.”

Arieva, che ha descritto il marito come il ‘più caro amico che ha sulla terra’ ha espresso il desiderio di riuscire a organizzare una festa per il loro matrimonio, un giorno. “Forse andranno via dal nostro Paese e avremo l’opportunità di festeggiare normalmente. Spero solo che tutto vada bene e che il nostro Paese possa essere sicuro e felice senza russi”.

Dopo le immagini della cerimonia, accompagnate da una romantica dedica al marito (‘Non so cosa succederà domani, ma voglio essere al tuo fianco. Sempre’) la ragazza ha pubblicato oggi sul suo profilo Facebook una foto che ritrae lei e il marito mentre impugnano le armi. “Prima foto di famiglia dopo il matrimonio. Il secondo giorno di guerra. La verità prevarrà!” ha scritto.

Potresti leggere

Bimbo cade in un pozzo, fiato sospeso per Rayan bloccato da 3 giorni

Fiato sospeso in Marocco mentre proseguono le operazioni di recupero del piccolo…

Qatargate, chiesta revoca immunità per due europarlamentari: “Sono Cozzolino e Tarabella”

Qatargate, fase due. La presidente del Parlamento europeo Roberta Metsola ha avviato una procedura…

Ucraina, Kiev denuncia: “Bombe russe sui corridoi umanitari, colpiti i civili. Mariupol un inferno”

E’ sempre più critca la situzione dell’acciaieria di Azovstal a Mariupol paragonata…