E’ stata uccisa con un colpo di pistola nella sua abitazione il giorno della Festa della Donna, a San Leonardo di Cutro, nel Crotonese.

Svolta nelle indagini sull’omicidio di Vincenza Ribecco, 60 anni, trovata morta nella sua abitazione intorno alle 18.
Nelle primissime ore di stamattina, i carabinieri della sezione operativa del nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Crotone, insieme a quelli del nucleo investigativo del comando provinciale e della stazione di Cutro, hanno fermato il marito, 69 anni, con l’accusa di omicidio volontario premeditato e porto abusivo di arma.

Le indagini sono state condotte con la collaborazione dei militari dell’Arma di Cadelbosco di Sopra e Suzzara.

Prima l’appuntamento, poi la furia omicida. Vincenza Ribecco e Diletto avevano concordato un incontro per parlare di alcune questioni legate alla loro separazione, avvenuta circa un anno fa. La donna ha aperto la prota al suo assassino, non sono infatti stati trovati segni di infrazione.

Particolare che aveva portato i carabinieri a dedurre che nell’abitazione non si fosse introdotto alcun estraneo e che ad uccidere Vincenza Ribecco fosse stata una persona che la donna conosceva e che aveva fatto entrare in casa senza prevedere le sue intenzioni.

Potresti leggere

Leonardo, corteo dei lavoratori per dire no alla chiusura

Si svolgera’ martedi’ 19 aprile alle ore 12,30 a palazzo Santa Lucia…

Dai carabinieri con la cocaina: “Devo fare una denuncia”, poi scappa e prova a mangiarla

Tardo pomeriggio a Castellammare di Stabia (Napoli) e Salvatore Riccio, 27enne del…

Muore dopo volo dal secondo piano: “Aveva rubato in una casa”

Sono stati i residenti dello stabile a trovarlo senza vita nell’androne del palazzo. Erano da poco…