La ministra della Giustizia Marta Cartabia ha visitato questa stamattina il carcere di Aosta. E nel giorno di Ferragosto per la prima volta i vertici dell’amministrazione penitenziaria si sono recati in una ventina di istituti in tutta Italia per portare, in un momento particolarmente difficile per chi vive dietro le sbarre, segnato dal drammatico aumento dei suicidi, un segnale di vicinanza.

Dall’inizio dell’anno una cinquantina di detenuti si sono tolti la vita, in media piu’ di uno ogni cinque giorni, molti di piu’ dell’anno scorso che nello stesso periodo aveva fatto registrare 34 suicidi. Una situazione che preoccupa il Dipartimento dell’amministrazione penitenziaria che nei giorni scorsi ha dettato delle linee guida per contrastare il dramma dei suicidi in carcere puntando a rafforzare il carattere permanente delle attivita’ di prevenzione, con un approccio multidisciplinare.

Oggi il capo del Dap Carlo Renoldi, al termine della tradizionale riunione del Comitato nazionale ordine e sicurezza pubblica, sara’ nel carcere femminile di Rebibbia, mentre il suo vice Carmelo Cantone visitera’ il penitenziario di Viterbo. A Palermo Ucciardone e Messina saranno presenti, rispettivamente, i direttori generali dei Detenuti e Trattamento Gianfranco De Gesu e del Personale e Risorse Massimo Parisi; Pietro Buffa, direttore generale della Formazione e provveditore per la Lombardia, sara’ invece a Genova Marassi. E nelle visite saranno impegnati anche i Provveditori regionali.

Potresti leggere

Crisi in Ucraina, si al vertice Putin-Biden

Vertice Putin-Biden. L’incontro proposto dal presidente francese Macron. Prima il bilaterale Blinken-Lavrov

Brasile, caos e assalto al Parlamento: 400 le persone arrestate

Oltre 400 le persone che sono già state arrestate nel bilancio all’indomani…

Pregliasco ne è sicuro: “Il richiamo del vaccino ci sarà con o senza aggiornamento”

Il richiamo del vaccino anti-Covid si farà, ne è sicuro Fabrizio Pregliasco:…