Il Comitato di inchiesta russo ha aperto un’indagine sulle presunte torture ai danni dei soldati russi fatti prigionieri dalle forze ucraine nelle regioni di Zaporizhzhia e Mykolaiv.

“I russi sono stati oggetto di violenze fisiche e torture per costringerli a dare false spiegazioni della loro condizione illegale di detenzione da parte delle forze ucraine e sull’operazione militare speciale russa”.

Questa la spiegazione del Comitato in una nota diffusa.

Potresti leggere

La Russia minaccia: “Useremo armi nucleari se nostra esistenza è minacciata”

Parole durissime arrivano dal Cremlino. In una intervista alla Cnn, il portavoce…

Attacco contro l’ambasciata azera in Iran, un morto e due feriti

Una persona è morta e altre due sono rimaste ferite nel corso…

Carlo e Camilla, parla il figlio “illegittimo”: “Voglio test Dna, dolore per morte nonna”

Da anni sostiene di essere il figlio illegittimo del nuovo re Carlo III e della regina…