Carlo Calenda torna ad attaccare Giorgia Meloni. Il leader di Azione su Twitter ha dichiarato: “Ieri ⁦Giorgia Meloni⁩ ha detto che azzerando gli oneri la bolletta diminuirebbe del 30% senza aggravi per il bilancio pubblico. Sono entrambe affermazioni false che dimostrano una conoscenza superficiale della materia. Andiamo avanti con il nostro piano”.

Calenda ha pubblicato un grafico secondo cui “e’ impossibile ridurre del 30% le bollette riducendo gli oneri” perche’ sulla luce “il governo ha gia’ ridotto gli oneri generali di sistema per tutto il 2022” e “l’unico onere che rimane e’ l’Iva che attualmente e’ del 10% per le famiglie e del 20% per le imprese. Quindi la bolletta di una famiglia tipo si puo’ ridurre al massimo dell’11% (Iva e accise). Eliminare Iva e accise solo per utenze domestiche costerebbe almeno 3,2 miliardi l’anno”.

Per il gas “il governo ha gia’ ridotto gli oneri generali di sistema per tutto il 2022 per famiglie e imprese con un taglio forfettario. Gia’ nel primo trimestre del 2022 rappresentavano l’1% della bolletta. L’Iva e’ stata ridotta al 5% per tutto il 2022” e “quindi – e’ la conclusione – la bolletta del gas di una famiglia tipo si puo’ ridurre al massimo del 6-7%”.

Potresti leggere

Draghi al Rione Sanità: pizza e proteste

Proteste contro il premier Mario Draghi da parte di un gruppo di…

Deraglia treno Alta velocità a Roma, panico a bordo: “Ondeggiamento prima di andare a sbattere”

Paura, disagi e pesanti ritardi. Venerdì nero per l’alta velocità dopo che un…

Draghi tira dritto, approvata la risoluzione pro Ucraina: “Preoccupato tenuta? No”

Un “no” secco quello del premier Mario Draghi a chi gli chiede se…