Pfizer

In relazione all’intervallo di tempo tra la prima e la seconda dose di vaccino Pfizer e Moderna che da nuove indicazioni del Ministero della Salute va somministrata “entro i 42 giorni”, si comunica che l’Unità di Crisi della Regione Campania ha dato mandato alle Aziende Sanitarie di prevedere l’intervallo di tempo tra la prima e la seconda dose a 30 giorni, in ragione del nuovo programma di consegne comunicato dalla Struttura Commissariale.

Pertanto i cittadini che da domani riceveranno la prima dose di Pfizer o Moderna saranno convocati dopo 30 giorni per il richiamo, mentre quelli già vaccinati ad oggi saranno convocati entro i 21 giorni (Pfizer) o 28 giorni (Moderna) e comunque non oltre il 30esimo giorno dalla prima inoculazione.

Intanto oggi in Campania sono arrivate  215mila dosi di Pfizer, che in questo momento vengono distribuite alle diverse Asl che ne erano rimaste sprovviste, è stato possibile rivedere i tempi di somministrazione. Nel pomeriggio hanno anche riaperto i due maggiori hub vaccinali dell’Asl Napoli 1, quello alla Mostra d’Oltremare e all’hangar dell’aeroporto di Capodichino.

Potresti leggere

Covid, coppia rientrata dall’India: “Siamo in ospedale, situazione grave”

La coppia di Campi Bisenzio (Firenze) e la loro figlioletta adottiva, Mariam Gemma, sono…

Vacanza da incubo, italiano torna dalla Spagna ed è positivo al covid, all’Hiv e al vaiolo

Un catanese di 36 anni, dopo una vacanza a Madrid, è risultato…

Covid, è sbarcata in Italia la nuova variante Omicron: si chiama BA.2

In Italia la nuova variante Omicron. La genesi, lo ‘sbarco’, gli effetti e le differenze con le precedenti varianti del virus