Una bimba di sei mesi è stata salvata da un carabiniere fuori servizio che ha rotto il finestrino della macchina nella quale la bimba, sotto il sole, era stata per sbaglio rinchiusa dalla madre.

L’episodio è avvenuto a Giussano, in provincia di Monza e Brianza. Il militare é intervenuto dopo aver sentito gridare la mamma della piccola, una 39enne, che aveva involontariamente dimenticato le chiavi in auto e che dopo aver sistemato la bimba sul seggiolino era rimasta chiusa fuori a causa dell’inserimento automatico della sicura.

Quando il carabiniere ha sentito la donna chiedere aiuto, la bimba stava già mostrando i segni di sofferenza per il caldo. Il carabiniere ha utilizzato un sasso e ha sfondato il vetro. Poco dopo sono arrivati altri militari e i soccorritori del 118, avvisati dai passanti. La bimba é stata visitata e non ha riportato conseguenze, il carabiniere ha riportato ferite e tagli alla mano con una prognosi di 10 giorni.

Potresti leggere

Parroco nella casa delle prostitute, la scoperta dei carabinieri dopo pedinamento

E’ stato il parroco a condurli, a sua insaputa, in un bed and breakfast che altro…

Cremona, agguato in fabbrica: titolare ucciso a colpi d’arma da fuoco

Omicidio in una azienda di Casale Cremasco Vidolasco, in provincia di Cremona…

Si uccide dopo il servizio delle Iene, famiglia valuta esposto per istigazione al suicidio

Potrebbe finire in tribunale la vicenda del 64enne di Forlimpopoli che si…