Lite tra padre e figlio finisce in tragedia. Piero Pesce, 61 anni, ha ucciso il figlio Valerio di 26 anni. E’ accaduto al termine di una discussione scoppiata all’alba di giovedì mattina in un appartamento di Canelli, in provincia di Asti.

Secondo le prime informazioni, l’uomo avrebbe colpito il giovane, con un oggetto affilato, uccidendolo. Sarebbe stato stesso il padre a chiamare i carabinier, confessando di aver ucciso il figlio.

Sul posto sono giunti i sanitari del 118 e i militari. Per il giovane purtroppo non c’era più nulla da fare. La lite sarebbe scoppiata per motivi legati a debiti contratti dal ragazzo, l’omicidio sembrerebbe essere avvenuto in un contesto familiare difficile.

Potresti leggere

Lite tra 40 detenuti, caos nel carcere di Santa Maria Capua Vetere: “Allontanare i problematici”

Una violenta rissa che ha coinvolto circa 40 detenuti è scoppiata nel…

Travaglio in cella, donna partorisce in carcere con l’aiuto delle poliziotte

Al settimo mese di gravidanza ha dato alla luce la sua bambina…

Al volante senza patente, auto esce di strada e si ribalta: Pietro Benfatto muore a 17 anni

Auto finisce fuori strada e si ribalta, muore un giovane di 17…