Ancora bufera sui vaccini e l’obbligo di vaccinarsi per gli operatori sanitari. Trecento operatori sanitari e medici di Brescia, Cremona, Bergamo e Mantova hanno presentato ricorso al TAR di Brescia chiedendo l’annullamento dell’obbligo vaccinale.

La notizia è stata riportata da ‘Il giornale di Brescia’. L’udienza e’ prevista il 14 luglio. “Non e’ una battaglia no vax, ma una battaglia democratica. Qui si obbliga una persona a correre un rischio altrimenti gli viene impedito di svolgere la professione”, queste le parole dell’avvocato Daniele Granara che ha presentato il ricorso contro AST Bergamo, ATS Brescia, ATS Val Padana e ATS Montagna.

Potresti leggere

Come sta il piccolo Eitan, il punto sulle indagini dopo il crollo della funivia: il giallo del freno

C’e un cauto ottimismo per il bambino di cinque anni, l’unico sopravvissuto…

Lutto nel mondo dello spettacolo, morto Michele Merlo: giovane concorrente di Amici e X Factor

E’ morto domenica sera il cantante Michele Merlo, 28 anni, gia’ concorrente…

Funivia del Mottarone, le condizioni del bimbo di 5 anni sopravvissuto. La zia: “Così ho saputo che era vivo”

Restano gravi le condizioni del bambino di 5 anni unico sopravvissuto all’incidente…