Ancora bufera sui vaccini e l’obbligo di vaccinarsi per gli operatori sanitari. Trecento operatori sanitari e medici di Brescia, Cremona, Bergamo e Mantova hanno presentato ricorso al TAR di Brescia chiedendo l’annullamento dell’obbligo vaccinale.

La notizia è stata riportata da ‘Il giornale di Brescia’. L’udienza e’ prevista il 14 luglio. “Non e’ una battaglia no vax, ma una battaglia democratica. Qui si obbliga una persona a correre un rischio altrimenti gli viene impedito di svolgere la professione”, queste le parole dell’avvocato Daniele Granara che ha presentato il ricorso contro AST Bergamo, ATS Brescia, ATS Val Padana e ATS Montagna.

Potresti leggere

Aumentano i contagi in Italia, Boccia tuona: “Obbligo vaccinale e lockdown mirati sarebbero stati meglio”

Con l’aumento dei contagi in Italia, anche a causa del dilagare della…

Anno nero per gli stipendi degli italiani: perso del 5 % il potere d’acquisto

– Le retribuzioni contrattuali nella media annua del 2022 dovrebbero crescere dello…

Erdogan a Putin: “Incontra Zelensky in Turchia”

Mentre è in corso il nuovo round di colloqui negoziali tra Ucraina…