“Non ho ancora sentito Salvini, vedremo. Ripeto a noi interessa incontrare e costruire cose importanti per Napoli, chiunque voglia partecipare a questa ricostruzione della citta’ lo ascolteremo e verificheremo”. Lo ha detto Catello Maresca, candidato sindaco a Napoli, a margine di un incontro con la comunita’ srilankese. “Noi stiamo dimostrando giorno dopo giorno – ha aggiunto – una diversita’ del modello politico che abbiamo in testa e che stiamo riempiendo di contenuti, persone e di programmi. Il modello e’ un po’ inverso rispetto a quello che tende a imporre un candidato dall’alto, a individuare chi deve essere il rappresentante della gente.

Noi lo facciamo scegliere alla gente, percio’ facciamo gli incontri. Allora la gente sceglie se ci vuole indicare come rappresentante e con questo mandato noi andiamo a interloquire anche con i partiti politici che vorranno appoggiarci”. “Alla gente – ha detto Maresca – non interessa parlare di riformisti o destra, la gente ci rappresenta delle esigenze, non sa nemmeno loro se sono di destra o di sinistra, e onestamente non interessa neanche a me. Io penso che l’opzione politica debba riuscire a superare questi steccati tradizionali. I partiti del centrodestra? Ognuno fa quello che ritiene. Ho visto Coraggio Italia, il nuovo partito che stato ufficializzato con Carelli che ha provenienze del M5s e io conosco per amici comuni e ha espresso una disponibilita’ al dialogo sul progetto Napoli”.

Potresti leggere

Calenda sgomita per il Terzo Polo

“Non e’ un segreto che la mia ambizione e’ costruire una coalizione…

Meloni risponde a Trapanese: “Si alla vostra pizza ma la famiglia è meglio con due genitori”

Si alla “vostra pizza leggendaria” ma “due genitori sono meglio di uno”.…

Elezioni, corsa a depositare le liste: ecco i simboli pazzi

  Si è aperta la corsa al deposito al Viminale dei simboli…