Con il fermo di 13 persone in corso da stamane da parte dei finanzieri dei Comandi Provinciali di Pavia e Milano, unitamente a militari dello S.C.I.C.O. di Roma, è stata azzerata una associazione per delinquere dedita al traffico di cocaina, hashish e marijuana e all’intestazione fittizia di beni, con al vertice Davide Flachi, il figlio dello storico esponente della ‘ndrangheta Pepè Flachi, soprannominato il boss della Comasina, morto lo scorso gennaio.

L’operazione coordinata dalla dda milanese ha portato anche al sequestro di due attività imprenditoriali e mitragliatori da guerra.

Potresti leggere

Scrutatore muore durante le primarie, il ricordo degli alunni e di Elly Schlein

Un malore poco prima dell’inizio dello spoglio delle primarie del Pd ha…

In viaggio con auto rubata, in 4 in manette

Ad Agerola e i Carabinieri della locale stazione stanno percorrendo via San…

Uccisa a colpi d’arma da fuoco dall’ex nel salone di bellezza, con lei c’era il nuovo fidanzato: dramma a Pontecagnano

Femminicidio a Pontecagnano. La vittima, la trentenne Anna Borsa, uccisa all’interno di un salone di bellezza. È caccia all’ex