Con il fermo di 13 persone in corso da stamane da parte dei finanzieri dei Comandi Provinciali di Pavia e Milano, unitamente a militari dello S.C.I.C.O. di Roma, è stata azzerata una associazione per delinquere dedita al traffico di cocaina, hashish e marijuana e all’intestazione fittizia di beni, con al vertice Davide Flachi, il figlio dello storico esponente della ‘ndrangheta Pepè Flachi, soprannominato il boss della Comasina, morto lo scorso gennaio.

L’operazione coordinata dalla dda milanese ha portato anche al sequestro di due attività imprenditoriali e mitragliatori da guerra.

Potresti leggere

Ristoratore stroncato da malore, Napoli piange Michele Ragosta: “Al caminetto ci facevi sentire a casa”

Folla e commozione per l’ultimo saluto a Michele Ragosta, il titolare del ristorante…

Uomo investito e ucciso da un treno nel Casertano, circolazione sospesa

Il cadavere di una persona è stato ritrovato a pochi passi dai…

Mamma e figlio violentati in casa da due giovani: “Gli ho dovuto preparare anche un toast”

La rapina, le violenze sessuali. E i due ragazzi- di 16 e…