Saranno i carabinieri del Nucleo investigativo del Comando provinciale di Novara a proseguire le indagini relative alla morte di Ludovica Visciglia, la ragazza di 15 anni deceduta in seguito all’incidente nel luna park di Galliate nella serata di sabato. La ragazza lo scorso 8 marzo aveva compiuto gli anni.

Quel sabato doveva essere un’occasione di festeggiamento con gli amici e purtroppo è terminato in tragedia. In seguito alla caduta la 15enne era stata portata d’urgenza all’ospedale dove è morta il mattino seguente.

La giostra, un Tagada’, resta sotto sequestro. Dopo il sopraluogo di ieri in piazza Vittorio Veneto alla presenza del procuratore Giuseppe Ferrando e del pm Paolo Verri, e i rilievi dello Spresal e della Polizia locale, e’ intervenuto il reparto scientifico dell’Arma per nuovi approfondimenti tecnici.

La procura di Novara ha ritenuto, dopo la prima fase di interrogatori e rilievi effettuali dalla Polizia locale, di affidarsi a una forza di polizia giudiziaria con specifiche competenze. Sul fronte delle indagini, dopo la conferma dell’autopsia che il decesso e’ avvenuto per trauma cranico, le ipotesi al vaglio degli inquirenti sono diverse: guasto tecnico della giostra, una errata manovra, o un posizionamento non regolare. Saranno anche acquisite le planimetrie del luna park. Il parco aveva riaperto dopo due anni di chiusura dovuti alla pandemia.

Il Tagada’ era posizionato vicino a degli alberi e anche questo aspetto e’ vagliato dagli investigatori. Nei prossimi giorni saranno acquisite altre testimonianze.

Potresti leggere

Va contromano in autostrada e fa una strage, due morti e tre feriti dopo l’incidente

È di due morti e tre feriti il bilancio di un incidente…

Operai ucciso con calci e pugni dai colleghi: “Devi far lavorare lui”

E’ stato ucciso con calci e pugni, e colpito da dischetti di…

Travaglio in cella, donna partorisce in carcere con l’aiuto delle poliziotte

Al settimo mese di gravidanza ha dato alla luce la sua bambina…