Una 41enne avrebbe fatto ingerire un mix di detersivi al figlio di sei anni, per poi lanciarsi nel vuoto dal terzo piano dell’abitazione dove viveva a Francavilla Fontana (Brindisi). Madre e figlio ora sono ricoverati all’ospedale “Perrino” di Brindisi, non in pericolo di vita.

Sono stati alcuni passanti ad accorgersi del tentativo di suicidio della donna, che avrebbe subito spiegato le condizioni del figlio. Da qui l’intervento immediato dei sanitari che hanno accertato l’intossicazione del minore e riscontrato un’ustione alla bocca. Sul caso è stata aperta un’inchiesta da parte dei carabinieri della Compagnia di Francavilla Fontana per ricostruire le fasi precedenti del dramma familiare.

Potresti leggere

Comunali, Maresca non vuole etichette di partito

“Sono sempre stato oltremodo chiaro, il nostro è un progetto civico che…

Aggredisce la moglie e la chiude in bagno, cognato interviene e viene accoltellato: violenza nel Napoletano

Ancora violenza sulle donne, dopo gli ultimi femminicidi avvenuti in Italia, un…

Blitz contro la camorra, duro colpo a due gruppi criminali del Napoletano: 26 arresti

Vasta operazione dei carabinieri del Comando Provinciale di Napoli che nella notte…