Era nella vasca da bagno insieme al fratellino di tre anni quando ha ingerito dell’acqua nel momento in cui la mamma si era allontanata per pochi secondi. Tragedia in un’abitazione in via Costantino Baroni a Milano dove nel pomeriggio di martedì 7 giugno un bimbo di 8 mesi è morto per annegamento dopo essere stato trasferito in elisoccorso, in condizioni disperate, all’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo.

Sul posto sono intervenuti gli agenti della squadra volante e della squadra mobile della Questura di Milano per ricostruire l’accaduto. Dai primi accertamenti le cause della morte del bambino sarebbero accidentali.

La mamma, 36enne di origine marocchina, gli stava facendo il bagnetto insieme al fratellino quando – come ricostruisce il Corriere della Sera – si è allontanata pochi istanti lasciando il rubinetto della vasca aperto ma senza il tappo di scarico. A provocare la tragedia sarebbe stato il fratellino più grande che sembra si sia seduto proprio in corrispondenza dello scarico bloccandolo.

La vasca si è così riempita con il piccolo di 8 mesi che ha ingerito acqua. Il personale del 118, allertato dalla madre, ha cercato di rianimarlo e l’ha portato in elicottero all’ospedale di Bergamo, dove è morto un’ora dopo. Gli investigatori delle Volanti stanno interrogando la donna e anche alcuni amici di famiglia che sono subito intervenuti.

Potresti leggere

Femminicidio, madre e figlia ammazzate da ex nel giorno dell’udienza di separazione

Le ha uccise poche ore prima dell’udienza di separazione. Salvatore Montefusco, imprenditore…

Conosce giovane sui social, si incontrano in un B&B e prova ad ucciderla: 32enne arrestato a Civitavecchia

Conosce adolescente sui social, la incontra e prova ad ucciderla. I carabinieri…

Donna picchiata e minacciata da rivale: “Fatti tagliare i capelli o ti ammazzo”

“Ti devi stare ferma, ti devi far tagliare i capelli altrimenti ti…