Marcell Jacobs e Fedez si danno appuntamento in Tribunale. Il doppio oro olimpico di Tokyo nei 100 metri e nella Staffetta 4×100 ha infatti divorziato dall’agenzia di comunicazione (la Doom) del cantante e marito di Chiara Ferragni, che ne curava l’immagine. Una decisione annunciata da il “Sole 24 Ore” che spiga come Jacobs abbia deciso di affidarsi a una nuova società dal profilo più internazionale: si tratta della London Nexthing di Luca Oddo e Luca Scolari, con sede legale a Londra.

La rescissione del precedente contratto in scadenza a settembre 2022 ha però provocato la reazione dell’agenzia del cantante che ha chiesto un risarcimento e il rispetto dell’accordo. Il tutto, sottolineano sempre le fonti dello staff legale dello sprinter, messo nero su bianco in uno scambio di comunicazioni tra avvocati, che sono di fatto già un contenzioso legale.

Alla base del divorzio c’è l’insoddisfazione per la promozione a livello internazionale del campione olimpico (scarsa promozione, specialmente su copertine dei settimanali e in tv), che al tempo aveva firmato un contratto di immagine come influencer con una società dedicata alla comunicazione in Italia, e ora chiede invece una promozione di immagine, comunicazione e sponsor a livello internazionale, come atleta di rilevanza mondiale. L’agenzia Doom cura invece l’immagine di alcuni vip ed è gestita dalla madre di Fedez, Anna Maria Berrinzaghi.

“Il mio erede è Marcell Jacobs”, l’incoronazione di Usain Bolt al campione italiano
Sulla vicenda, interpellato dall’agenzia AdnKronos, è intervenuto Fabio Ventura, uno dei legali di Jacobs: “Abbiamo ricevuto il ricorso. Questa iniziativa della Doom ci ha stupito, visto che sono stati fatti diversi tentativi perché avvenisse tutto con modalità assolutamente diverse. C’era la volontà di tentare di non mettere fine a questo rapporto in questo modo. Da parte nostra c’era la disponibilità a trovarci d’accordo. Inoltre è stato anche fatto un tentativo di andare avanti insieme, ma non ci si è trovati”.

Potresti leggere

Berlusconi: “Presidente del Consiglio lo decide chi prende più voti”

Il prossimo presidente del Consiglio “sara’ una proposta che spetta a chi…

Il ministro Di Maio: “Continuare a indebolire la Russia con le sanzioni. Zelensky? Un eroe mondiale”

Per il ministro degli Esteri Luigi Di Maio non ci sono dubbi:…

Ucraina, ancora bombardamenti russi su Azovstal: “Nei rifugi rimangono 100 civili”

A Mariupol, i russi continuano a bombardare l’Azovstal con artiglieria pesante e…