Le nuove previsioni Istat sul futuro demografico del Paese, aggiornate al 2021, confermano una decrescita della popolazione. Da 59,2 milioni al 1 gennaio 2021 si scenderà a 57,9 milioni nel 2030, e poi la flessione aumenterà a 54,2 milioni nel 2050 fino a 47,7 milioni nel 2070.

Il rapporto tra individui in età lavorativa (15-64 anni) e non (0-14 e 65 anni e più) passerà da circa 3 a 2 nel 2021 a circa 1 a 1 nel 2050. Entro dieci anni in 4 Comuni su 5 è atteso un calo di popolazione, e il rapporto aumenta a 9 su 10 nel caso delle zone rurali. Diminuiranno anche le coppie con figli, che entro il 2041 rappresenteranno appena una famiglia su quattro.

Potresti leggere

Peste suina in Italia, pronta l’unità di crisi: “Mettere in sicurezza gli allevamenti”

“La peste suina provocata dai cinghiali entra in un piccolo allevamento della…

Nonnino salvato a Napoli da pacemaker bicamerale, è il primo intervento nel laboratorio di elettrostimolazione

Paziente salvato grazie all’impianto di un pacemaker bicamerale. È successo all’ospedale San Paolo…

Covid, è sbarcata in Italia la nuova variante Omicron: si chiama BA.2

In Italia la nuova variante Omicron. La genesi, lo ‘sbarco’, gli effetti e le differenze con le precedenti varianti del virus