“Suonate musica allegra, non pregate e non leggete il Corano“. Sono le ultime parole di Majidreza Rahnavard, il manifestante 23enne giustiziato in Iran il 12 dicembre scorso, il secondo dopo Mohsen Shekari (8 dicembre). In un video diventato virale in rete, Rahnavard, con gli occhi bendati e circondato da uomini delle forze di sicurezza col volto coperto da un passamontagna, esprime le ultime sue volontà: “Non voglio che piangiate sulla mia tomba né che leggiate il Corano o preghiate; voglio che siate felici e suoniate musica allegra“.

Il video è stato diffuso da una tv locale della provincia di Khorasan, di cui è capoluogo Mashhad, la città dove è stato arrestato e impiccato pubblicamente Rahnavard. Un uomo con un microfono, probabilmente un giornalista locale, chiede al ragazzo cosa ha scritto nelle sue ultime volontà. Lui risponde: “Il luogo dove seppellirmi”. “Non ti piace che leggano il Corano o preghino?”, incalza il cronista. “Non voglio, voglio che si festeggi e che si suoni musica allegra”, conclude Majidreza prima di essere giustiziato: è stato impiccato in pubblico in una strada della città di Mashhad e la magistratura iraniana ha pubblicato le immagini della sua esecuzione.

Rahnavard così come Shekari sono stati condannati dopo un processo farsa e pochi giorni di arresto. Entrambi hanno pagato con la vita la loro “guerra contro Dio”. Parole quelle del 23enne che riflettono i desideri di tanti giovani iraniani che vivono sotto la tirannia teocratica degli Ayatollah contro cui è esplosa da mesi la rivolta dopo la morte di Mahsa Amini.

Potresti leggere

Iran, la grazia fittizia dell’ayatollah: liberi migliaia di prigionieri per anniversario Rivoluzione

Un ‘regalo‘, una concessione fittizia per celebrare l’anniversario della Rivoluzione islamica del…

Polonia-Russia, sale la tensione: Varsavia espelle 45 diplomatici ‘spie’. Mosca: “È falso, reagiremo”

La Polonia espelle 45 diplomatici russi. La decisione del governo dopo le accuse di spionaggio. La rabbia del Cremlino

Lo sfogo dei soldati russi intercettati: “Putin è un pazzo, ci mandano a morire”

“Ci hanno dato l’ordine di uccidere tutti quelli che vediamo“. “Putin è…