Sono le 20.30 di sabato 13 agosto. Siamo a Pianura, periferia occidentale di Napoli. Le immagini riprendono l’interno della pizzeria-polleria Galletto d’Oro, uno dei locali (che si trova in via Provinciale) più frequentato dagli abitanti del quartiere che lavora principalmente d’asporto. Sono circa una decina le persone in attesa di ritirare il proprio ordine quando entra un ragazzo con indosso un pantaloncino, una felpa per coprire probabilmente i tatuaggi, uno scaldacollo che gli copre il viso quasi del tutto e un cappellino. Impugna una pistola e si dirige prima verso i pizzaioli puntando l’arma da altezza uomo.

Sulla sua traiettoria c’è un papà con il figlio. Quest’ultimo spaventato da quanto sta accadendo, scappa fuori seguito dal genitore. Il malvivente a questo punto, per far capire le reali intenzioni, carica la pistola e lascia partire un proiettile in direzione del soffitto, poi si avvicina alla cassa dove c’è una donna e si fa consegnare i soldi presenti all’interno. Infine esce dal locale, scende dal marciapiede e sale in sella a uno scooter guidato da un complice per allontanarsi puntando sempre l’arma contro le persone presenti (nel video, che dura poco meno di un minuto, si vede un uomo abbassarsi dietro il banco caldo della rosticceria probabilmente perché si è ritrovato l’arma rivolta contro). Sulla rapina sono in corso le indagini della polizia del locale Commissariato che ha acquisito il video in questione. “Parlo da figlio di napoletani, mia mamma è di Pianura, io sono in America… Non so come facciate a vivere li, sul serio non lo so. Eppure mi è sempre piaciuto venire a Napoli, a Pianura dai miei zii, mi piaceva la gente, mi piacevano i negozi… Perché queste poche persone riescono a rovinare tutto?!” è il commento sui social di un uomo dopo aver visto il filmato.

Si tratta dell’ennesimo episodio di violenza registrato in città negli ultimi mesi. Nello stesso quartiere di Pianura, dove a inizio luglio un blitz delle forze dell’ordine ha sgominato i due clan che si contendevano gli affari illeciti nella zona, le rapine sono all’ordine del giorno.

Potresti leggere

La truffa del falso assegno copiato su WhatsApp e dell’olio per allungare benzina: maxi blitz

Avevano creato un ufficio postale fittizio, con tanto di sito web che…

Blitz contro la camorra, duro colpo a due gruppi criminali del Napoletano: 26 arresti

Vasta operazione dei carabinieri del Comando Provinciale di Napoli che nella notte…

“Paziente morta, anzi no”: secondo incredibile errore al Covid Hospital di Maddaloni

“Vostra madre è morta, anzi no”. Un secondo, clamoroso, caso di una…