E’ stato trovato durante la notte il corpo di Roberto Liviabella, il sub anconetano di 61 anni disperso in mare dopo un’immersione davanti alla Grotta Azzurra. Dopo l’allarme dato dalla moglie nel pomeriggio di ieri, le ricerche da parte di uomini e mezzi della Capitaneria di porto, dei vigili del fuoco e della Guardia costiera erano andate avanti anche con l’ausilio di un elicottero e poi proseguite al calare del buio, tra la Grotta azzurra e la Fincantieri, fono alla scoperta del corpo sul fondale, a circa 6 metri dalla riva, di fronte alla sua grotta.

E’ stato recuperato dai sommozzatori dei vigili del fuoco e trasportato in porto. La Procura della Repubblica di Ancona potrebbe disporre un’autopsia per accertare le cause del decesso. L’ipotesi più probabile è che il sub abbia avuto un malore in acqua e non sia riuscito a tornare in superficie: conosceva molto bene la zona e i fondali. Alla ricerche hanno partecipato anche alcuni ‘grottaroli’ che erano sul posto.

Potresti leggere

Ex carabiniere ucciso a fucilate davanti al figlio: si indaga sulla vita privata

Si indaga sulla vita privata di Silvano Nestola, l’ex maresciallo dei carabinieri ucciso…

Ragazza morta in casa, è caccia al vicino: ipotesi strangolamento

Una ragazza di 23 anni è stata trovata senza vita nel letto all’interno…

La storia di Samuel, il bimbo di 7 anni salvato dai medici napoletani

Samuel ha 7 anni ed è arrivato all’Ospedale Monaldi di Napoli dalla Costa d’Avorio per essere sottoposto…