“Siamo tutti qui, siamo a Kiev, i nostri militari, i nostri concittadini, la società, siamo tutti qui per difendere la nostra indipendenza, il nostro Stato”. E’ quanto dichiara in un video il presidente ucraino, Volodymyr Zelensky. Nel filmato appare in strada, con i suoi collaboratori davanti, al palazzo presidenziale. Al fianco di Zelensky c’è anche il premier Denys Chmygal.

Il presidente russo Vladimir Putin ha detto che sta combattendo una “banda di drogati e neonazisti” e ha rivolto il suo appello all’esercito ucraino a prendere il potere a Kiev, rimuovendo il presidente Zelensky: “Esorto l’esercito ucraino a non permettere che civili e individui vengano usati come scudi umani”, ha detto Putin.

Intanto la Nato assicura:  “Dobbiamo essere pronti a fare di più, anche se questo vorrà dire pagare un prezzo. Continueremo a sostenere l’Ucraina con diversi tipi di armamenti e ciò include anche i sistemi di difesa aerea”. Poi ha spiegato che “stiamo dispiegando elementi delle forze di risposta della Nato via terra, aerea e via mare, per rispondere rapidamente a qualunque contingenza”, “migliaia di truppe”, e “abbiamo oltre 100 jet in allerta in 20 posizioni e 20 navi dirette verso il Mediterraneo, comprese portaerei. Noi faremo quello che serve per proteggere e difendere gli alleati, ogni centimetro del territorio Nato”.

Potresti leggere

Incontro Putin-Nehammer, poi l’annuncio: “Offensiva nel Donbass, preso il porto di Mariupol”

E’ in corso il colloquio a Mosca tra il presidente russo Vladimir…

Manovra, approvato emendamento per errore: i soldi (450 milioni) non ci sono

I conti non tornano. Da una parte la fretta per approvare quanto…

Traghetto in fiamme, trovato vivo un passeggero disperso: “Avevo già inviato un sms di addio”

Trovato un passeggero disperso. L’uomo è ancora vivo dopo l’incendio del traghetto Grimaldi sulla rotta Italia – Grecia