Frank James è stato arrestato mentre camminava in strada. Dopo ore di ricerche e di smentite in merito al rintracciamento del 62enne afroamericano ritenuto responsabile dell’attentato avvenuto alle 8.24 del 12 aprile all’interno della stazione della metro di Brooklyn, dove in seguito all’esplosione di 33 colpi d’arma da fuoco sono rimaste ferite, per fortuna in modo non grave, ben 29 persone, arriva finalmente la conferma da parte di Keechant Sewell, il capo della polizia di New York. “E’ stato fermato senza incidenti” spiega. James è stato bloccato dagli agenti poco dopo le 13 a Manhattan, fra St. Marks e First Avenue. “E’ stato fermato senza incidenti”, afferma Keechant Sewell, il capo della polizia di New York

Decisiva la segnalazione di un passante che ha ‘intercettato’ l’uomo mentre era seduto a un McDonald’s. La polizia è stata subito avvertita ma quando gli agenti sono arrivati James si era gia’ spostato. Sono quindi iniziate le perlustrazioni dell’area che hanno poi portato al suo arresto mentre camminava in strada come se nulla fosse. James non ha opposto alcuna resistenza. Su di lui una delle accuse che pesano è quello di reato terroristico federale sottolineano le autorità che poi ripercorrono la fedina penale del 62enne che ha accumulato “nove precedenti arresti fra il 1992 e il 1998 a New York, e tre in New Jersey”, afferma la polizia di New York. La pistola con cui James ha attaccato nella metropolitana di New York, una Glock nove millimetri, è stata acquistata, legalmente, in Ohio.

Potresti leggere

“Mino Raiola non è morto, sta combattendo”: le parole del primario Zangrillo

Sulla notizia del presunto decesso di Mino Raiola, interviene Alberto Zangrillo primario…

Napoli, il bando per giornalisti che fa infuriare l’Odg

Sedici posti nel settore comunicazione con competenze tipiche del giornalista, ma per…

Usa, si spara e si continua a morire: conflitto a fuoco fuori ad una chiesa, due morti

Sono almeno due i morti nella sparatoria avvenuta all’esterno di una chiesa…