Donald Trump ha lasciato la procura di New York dopo aver rifiutato di rispondere alle domande della procuratrice Letitia James nell’ambito di un’inchiesta sulle sue proprietà. L’ex presidente non ha risposto alle domande dei tanti giornalisti che lo aspettavano fuori ma ha salutato dal finestrino della sua auto la folla in strada.

L’ex presidente aveva fatto sapere in una nota che non avrebbe risposto alle domande “in base ai diritti che sono concessi a ogni cittadino dalla Costituzione americana” per poi scagliarsi contro la procuratrice.

“Non ho fatto nulla di sbagliato – ha dichiarato – ed è per questo che dopo cinque anni di indagine i governi federale, statale e locale, insieme alle Fake News, non hanno trovato nulla”, afferma Trump, secondo il quale James da anni sta conducendo una campagna contro di lui, la sua famiglia e la sua società.

“Ha creato una piattaforma politica e fatto carriera attaccando me e la mia società”, aggiunge Trump parlando di “caccia alle streghe politicamente motivata”. E si appella al Quinto emendamento che consente di non testimoniare contro se stessi, con il procuratore di New York.

“Una volta mi è stato chiesto: ‘se si è innocenti perché invocare il Quinto Emendamento?’ Ora so la risposta – ha spiegato – Quando la tua famiglia, la tua società e tutte le persone nella tua orbita diventano target di una infondata caccia alla streghe motivata politicamente non si ha altra scelta – mette in evidenza Trump – . Se avevo qualche dubbio al riguardo, questi sono stati spazzati via dal raid dell’Fbi due giorni prima della deposizione. Non ho altra scelta perché l’attuale amministrazione e molti procuratori in questo paese hanno perso la decenza morale e etica”, ha concluso.

Potresti leggere

Netanyahu a Roma, dopo i piloti d’aereo il premier israeliano boicottato anche dall’interprete: “Non tradurrò per chi reprime la libertà”

La traduttrice Olga Dalia Padoa, che era stata contattata dall’ambasciata israeliana a…

L’Europa unita a Kiev: Draghi, Macron e Sholz pronti ad incontrare Zelensky

Il cancelliere tedesco Olaf Scholz sta preparando una visita a Kiev con…

Morte della regina Elisabetta II scatta il protocollo ufficiale: come si svolgerà la commemorazione della sovrana

Mentre tutto il mondo piange la scomparsa della regina Elisabetta II, deceduta…