Un uomo di 64 anni è morto soffocato da un boccone di carne. È successo ieri sera intorno alle 20.30 a Vetto, tra l’Appennino e la val d’Enza in provincia di Reggio Emilia.

La vittima, Giuliano Branchetti, si trovava nella sua abitazione e stava cenando con la sua famiglia quando all’improvviso un pezzo di cibo gli ha ostruito le vie aeree. Subito è stato dato l’allarme al 118 che ha inviato sul posto un’ambulanza e un’automedica, ma i soccorsi e i tentativi di disostruzione con le manovre d’emergenza sono risultati inutili.

“Sono sconvolto da quanto accaduto, così come lo è tutta la nostra comunità”, ha detto il sindaco di Vetto, Fabio Ruffini. Branchetti – lascia la compagna e un figlio – era molto noto in paese, lavorava in Comune come assistente domiciliare e come cantoniere ed era attivo anche nel mondo dello sport locale.

Potresti leggere

Bimba morsa da un pitbull davanti alla nonna, le ha strappato la guancia

Una bambina di sette anni è rimasta ferita al volto dopo essere…

Colloquio con violenza, guai per il manager indagato: altre donne pronte a denunciare

Sono tre al momento le ragazze che si sono fatte avanti per…

Il nuovo libro di Gisella Blanco, l’inedita raccolta di poesie dell’autrice è in libreria

in uscita per la No Eap Eretica Edizioni. “Il titolo è nato tanti anni fa, immaginando tutta la dolcezza (e la poesia) dello stridore di porte che, finalmente, si aprono”